tech in borsa

Ipo record per Kuaishou, rivale di Tik Tok. Balzo del 161% e raccolti 5,4 miliardi

Le azioni hanno chiuso a 300 dollari di Hong Kong dopo essere salite fino a quota 345, rispetto al prezzo dell’Ipo, 115 dollari

di Al.An.

(Oriental Image via Reuters Conne)

3' di lettura

La gelata sulla quotazione di Ant Group non è bastata a gelare gli entusiasmi sul settore tecnologico in Cina. Kuaishou Technology, l'operatore del servizio di video brevi più popolare in Cina dopo Douyin (Tik Tok) di ByteDance - fondato nel 2013 da due ex di Google, Su Hua e Cheng Yixiao (oggi ovviamente miliardari, patrimonio di 18,7 e 13 miliardi rispettivamente) - è balzato del 161% al suo debutto a Hong Kong grazie a un'offerta pubblica iniziale di 5,4 miliardi di dollari, che ha calamitato centinaia di miliardi di dollari di ordini. Se venisse esercitata la cosiddetta opzione di overallotment , che consente di emettere più azioni, Kuaishou potrebbe raccogliere oltre 6 miliardi.

Direttamente nell’olimpo

Le azioni hanno chiuso a 300 dollari di Hong Kong dopo essere salite fino a quota 345, rispetto al prezzo dell’Ipo, 115 dollari, valutando la società sostenuta dal colosso Tencent 159 miliardi di dollari. E questa viene archiviata come la più grande Ipo di Internet al mondo dopo quella da 8,1 miliardi di dollari di Uber, nel maggio 2019. Il valore raggiunto si avvicina a quello stimato per ByteDance - circa 180 miliardi - e introduce l'app video, attiva da 9 anni, direttamente nella top ten dell’Hang Seng, il listino principale di Hong Kong.

Loading...

Un tempo noto per essere utilizzato per rappresentazioni della vita rurale cinese, Kuaishou (in cinese “mano veloce”) si guadagna così il posto in una generazione di mega-startup come il gigante delle consegne di cibo Meituan e il leader dei viaggi in auto Didi Chuxing, cresciuti negli anni dopo i colossi dell’e-commerce e non solo, Alibaba e Tencent.

Il guadagno del 161% nel primo giorno offre a Kuaishou il secondo miglior debutto di sempre per un'Ipo di oltre 1 miliardo di dollari. Morgan Stanley, Bank of America e China Renaissance sono stati sponsor congiunti dell'accordo. Il debutto stellare sarà un segnale incoraggiante per il più grande rivale ByteDance, che si dice sia in colloqui per collocare alcuni dei suoi asset a Hong Kong. Da tempo candidato all'Ipo il proprietario di TikTok è rimasto impantanato l'anno scorso nella lotta contro il divieto degli Stati Uniti sulla sua app popolare a livello mondiale dopo essere stato etichettato come una minaccia alla sicurezza nazionale dal presidente Trump. «Una quotazione di successo da parte di Kuaishou aprirà la strada al suo più grande rivale», ha commentato Vey-Sern Ling, analista senior di Bloomberg Intelligence.

La carica del popolo retail

Un altro record battuto da questa Ipo è stato quello del numero di piccoli investitori: circa 1,4 milioni hanno inviato ordini per 163 miliardi di dollari, mentre gli istituzionali hanno toccato quota 200 miliardi di dollari.«Le aziende tecnologiche in crescita sono ancora molto richieste», ha affermato Gary Dugan, amministratore delegato del Global Cio Office di Singapore. «Con il mondo ancora alle prese con la crisi Covid, gli investitori rimangono concentrati e investono di più in titoli tecnologici che hanno una forte storia di crescita. Pertanto, ci aspettiamo che la domanda per questo genere di Ipo rimanga forte».

Sono stati 264 i milioni di utenti attivi giornalieri medi sulla principale app Kuaishou a novembre 2020, secondo quanto dichiarato nel prospetto, meno della metà dei 600 milioni che vanta Douyin. I ricavi sono aumentati del 49% a 40,7 miliardi di yuan (6,3 miliardi di dollari) nei primi nove mesi dello scorso anno, dopo che la società ha intensificato gli sforzi attraverso la pubblicità e l'e-commerce.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti