Isa dei professionisti: i punti chiave

9/9isa dei professionisti

Isa multiattività. Compensi delle attività secondarie

di Lorenzo Pegorin e Gian Paolo Ranocchi

Per i lavoratori autonomi multiattività non opera la causa di esclusione prevista per le imprese (in presenza di attività secondarie maggiori del 30%), per cui i professionisti sono tenuti sempre ad applicare l’Isa in relazione all’attività dalla quale emergono i compensi maggiori.

Sotto il profilo operativo questo comporta non pochi problemi, specie per quanto attiene a tutti quegl’Isa che applicano il cosiddetto «modello a prestazione» e dove, solitamente, nel quadro C viene richiesto il dettaglio dei singoli incarichi (con relativa percentuale) per tipologia di prestazione svolta.

In questi casi i compensi della o delle attività non prevalenti dovranno infatti essere incanalati tutti alla voce residuale «altre prestazioni diverse dalle precedenti», con inevitabili risvolti nell’attribuzione del punteggio di affidabilità complessivo il cui esito diventa quanto meno poco attendibile.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti