Trasferirsi all’estero: per i conti con il Fisco è decisiva la residenza

2/11Fisco e contabilita

Iscrizione all'Aire

default onloading pic
(© Doco Dalfiano)

La cancellazione dall'anagrafe della popolazione residente, con contestuale iscrizione all'Aire, riveste particolare importanza. È una procedura che deve essere finalizzata per tempo per evitare il rischio di risultare iscritti all'anagrafe per la maggior parte dell'anno (183 giorni) e, di conseguenza, essere considerati fiscalmente residenti in Italia per quell'anno (le norme italiane non prevedono la possibilità di frazionare il periodo d'imposta). L'iscrizione all'Aire è un adempimento obbligatorio, da eseguirsi entro 90 giorni dall'espatrio se si intende spostare la propria residenza all'estero per un periodo superiore ai 12 mesi, e riveste importanza anche per finalità extrafiscali (ad esempio, votare in qualità di italiano residente all'estero) e per l'applicazione di determinate agevolazioni.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...