competizione spaziale

Israele, prima missione sulla Luna di un’azienda privata

di Francesca Cerati


Spazio, Israele pronto a lanciare la sonda di SpaceIL sulla Luna

2' di lettura

Israele si prepara a fare da apripista con la prima missione destinata a portare sul suolo lunare il primo veicolo di un'azienda privata. Se tutto andrà secondo i piani, l’organizzazione no-profit israeliana SpaceIL lancerà il suo lander lunare su un razzo SpaceX Falcon 9 dell'azienda SpaceX di Elon Musk domani alle 8:45 pomeridiane di Cape Canaveral, in Florida.

SpaceIL, ha raccolto 100 milioni di dollari grazie a imprenditori, istituti di ricerca, Industrie aerospaziali israeliane (Iai) e Agenzia spaziale israeliana (Isa), ma prima di decretare il successo della missione, il suo rover ha un lungo viaggio da fare: 30 minuti dopo il decollo, l’astronave si staccherà dal razzo e inizierà un viaggio di 40 giorni durante i quali, il veicolo spaziale eseguirà una serie di orbite ellittiche che lentamente si allontaneranno dalla Terra fino ad entrare nell'orbita lunare. Trascorrerà quindi sei giorni in orbita attorno alla Luna fino a quando non tenterà un atterraggio. La prima opportunità di sbarco arriverà l'11 aprile.

Il rover si chiama Beresheet, che in ebraico significa “all'inizio”, ed è poco più che una dimostrazione di fattibilità, dal momento che la missione scientifica è semplice e durerà solo un paio di giorni, ma la sua importanza è simbolica: la prima missione israeliana e allo stesso tempo privata sul suolo lunare, che potrebbe cambiare l’esplorazione spaziale.

Nasa accelera ritorno su Luna, "Questa volta restiamo"

In futuro istituzioni pubbliche e aziende private, come agenzie spaziali e centri di ricerca fino alle compagnie di telecomunicazioni, potrebbero acquistare spazi su veicoli privati per trasportare strumenti sul nostro satellite.

SpaceIL aveva partecipato in passato al Google Lunar X Prize, la competizione spaziale da 30 milioni di dollari iniziata nel 2007 e chiusa nel 2018 senza vincitori. L'azienda sarà quindi la prima, tra i concorrenti di quel concorso, a raggiungere finalmente la Luna. Almeno altre cinque aziende si preparano a seguirla e hanno già in programma lanci entro i prossimi due anni: Moon Express, il primo dei team a ottenere il via libera punta al 2020, Astrobotic al primo trimestre del 2021.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti