DATI DI AGOSTO

Istat: ad agosto disoccupazione al 9,5%, il minimo dal 2011

Ad agosto il tasso di disoccupazione scende ai valori più bassi negli ultimi otto anni, con una flessione anche per la fascia dei 15-24 anni: il 27,1% , ai minimi dal 2010. Ma la discesa coincide con un nuovo boom di inattivi


Inattivi e giovani, le spine del mercato del lavoro

2' di lettura

Ad agosto il tasso di disoccupazione scende al 9,5%, in diminuzione di 0,3 punti percentuali su base mensile. Lo rileva l'Istat, spiegando che si tratta del minimo dal novembre del 2011, quindi da quasi otto anni.
Ad agosto la disoccupazione giovanile (15-24anni) cala di 1,3 punti percentuali su base mensile, portandosi al 27,1%. Lo rileva l'Istat. E' il tasso più basso da agosto del 2010, ovvero da nove anni.

GUARDA IL VIDEO - Inattivi e giovani, le spine del mercato del lavoro

La disoccupazione si mantiene così per il quarto mese consecutivo sotto la soglia del 10%. Il calo tocca sia le donne che gli uomini. Il numero delle persone in cerca si attesta a 2 milioni 452 mila. Ciò a fronte di
un'occupazione che resta sugli stessi livelli, con 23 milioni e
400 mila unità a lavoro.

Occupazione stabile al 59,2%
Occupazione in Italia stabile in agosto. Secondo i dati preliminari di Istat, il mese scorso il tasso di occupazione si è attestato al 59,2%, sostanzialmente stabile rispetto al mese di luglio. Nel dettaglio, l'occupazione risulta stabile per entrambe le componenti di genere; aumenta per gli ultracinquantenni (+34 mila) mentre cala nelle altre classi d'età.

Dopo la flessione del mese scorso, tornano a crescere i dipendenti, sia permanenti sia a termine (+32 mila nel complesso). Diminuiscono invece gli indipendenti (-33 mila). L'Istat aggiunge che le persone in cerca di occupazione sono in forte calo ad agosto (-3,4%, pari a -87 mila unità nell'ultimo mese). La diminuzione riguarda entrambe le componenti di genere e coinvolge tutte le classi d'età. Il tasso di disoccupazione scende al 9,5% (-0,3 punti percentuali).

L'Istat nel commento afferma che dopo la crescita registrata nel primo semestre e il lieve calo di luglio, in agosto l'occupazione è risultata “sostanzialmente stabile nel confronto mensile”. Nell'ultimo mese “si stima una consistente diminuzione della disoccupazione e, dopo cinque mesi di stabilità, un aumento dell'inattività”. Secondo l'Istat nel trimestre giugno-agosto 2019 l'occupazione è in crescita rispetto ai tre mesi precedenti (+0,2%, pari a +45 mila unità).

Nello stesso periodo aumentano sia i dipendenti permanenti (+0,5%, +79 mila) sia quelli a termine (+0,4%, +12 mila) mentre risultano in calo gli indipendenti (-0,8%, -45 mila); si registrano segnali positivi in tutte le classi di età, ad eccezione dei 35-49enni. All'aumento degli occupati si associa, nel trimestre, il calo delle persone in cerca di occupazione (-3,7%, pari a -95 mila) e una lieve crescita degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+0,1%, +9 mila).

Tra i giovani cresce il tasso di inattività
Tra i 15-24enni ad agosto si registra una dinamica che porta il numero dei disoccupati a scendere di 37 mila unità (-8,3%). Un diminuzione decisa quella che emerge dai dati dell'Istat, che però si confronta anche con un calo degli occupati: -23 mila unità nel mese (-2,1%). Dietro questi
andamenti c'è un aumento dell'inattività, con 59 mila ragazzi che sono usciti dal mercato del lavoro. Questo quindi il contesto in cui si inserisce il calo del tasso di disoccupazione, ai minimi da nove anni in questa fascia d'età.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...