Trasporti

Ita Airways fa rotta sulla Sardegna: collegamenti al via dal 15 maggio

Aperta la vendita dei voli in continuità territoriale (ossia a tariffe calmierate) da Roma Fiumicino e Milano Linate verso Alghero, Olbia, Cagliari e viceversa

di Davide Madeddu

ITA, Altavilla: "Futuro della compagnia con chiunque abbia voglia di investire"

3' di lettura

Ita Airways fa rotta sulla Sardegna e rende già disponibili i biglietti per i collegamenti che partiranno dal 15 maggio. La compagnia di bandiera ha annunciato, il 1 aprile, di aver aperto la vendita dei voli in continuità territoriale (ossia a tariffe calmierate) da Roma Fiumicino e Milano Linate verso Alghero, Olbia, Cagliari e viceversa per volare dal 15 maggio. Data in cui scade l'attuale regime di continuità territoriale garantito, attualmente dalla compagnia Volotea.

Biglietti in agenzia

La macchina organizzativa è già in moto, come annuncia la compagnia di bandiera con una nota. «Inizialmente sarà possibile acquistare i voli presso le agenzie di viaggio - si legge -, nel corso dei primi giorni della settimana prossima sarà possibile effettuare l'acquisto su tutti i canali di vendita, come il sito ita-airways e il call center».

Loading...

Tutti i voli disponibili

Il programma operativo prevede tre voli al giorno per Alghero sia da Fiumicino sia da Linate e viceversa. Inoltre 3 voli al giorno per Olbia da Fiumicino e viceversa che diventano 4 nei a luglio e agosto e 3 voli al giorno per Olbia da Linate e viceversa che diventano 4 da giugno a settembre. Il maggior numero di voli, pari a sette al giorno riguarda la rotta per Cagliari da Fiumicino e viceversa nel periodo da maggio a ottobre e 6 voli al giorno da novembre. Nella rotta Cagliari Linate e viceversa previsti 4 voli al giorno da maggio a giugno; 5 voli a luglio, 6 voli da agosto a ottobre e 4 voli da novembre.

Collegamenti giornalieri garantiti

«Con questi operativi Ita Airways garantirà i voli giornalieri con la Sardegna su tutte le sei principali rotte in Continuità Territoriale dai tre aeroporti sardi - chiariscono dalla compagnia - assicurando così la mobilità e la connettività con le destinazioni domestiche, internazionali e intercontinentali operate da Ita Airways e dai suoi vettori partner».

L'annuncio

L'apertura della vendita dei voli segue l'annuncio del 24 marzo con cui la compagnia di bandiera aveva comunicato la propria la disponibilità per la procedura relativa alla manifestazione di interesse lanciata dalla Regione per i collegamenti tra i tre scali sardi e Roma e Milano, per un anno. Ossia il tempo necessario per predisporre il nuovo bando per l'assegnazione delle rotte (per 24 mesi) in regime di continuità territoriale.

Servizio senza compensazioni

Il caro carburante, e i rincari del 40 per cento (come annunciato proprio il 24 marzo) non andranno a influire sulla decisione della compagnia di bandiera di coprire le tratte sarde. «Nonostante il momento di profonda incertezza anche a livello mondiale, la Compagnia di bandiera ha deciso di volare senza compensazioni da parte della Regione Sardegna garantendo egualmente un servizio pubblico a sostegno della popolazione sarda per dimostrare la sua volontà di contribuire fattivamente al Sistema Paese ed essere un pilastro per la connettività e lo sviluppo economico dell'Italia - si legge nella nota -. Ita Airways continuerà a lavorare insieme a tutti gli stakeholder coinvolti per permettere che tale operazione rappresenti un'opportunità di valorizzazione delle attività a lungo termine».

Collegamenti garantiti

Nessun vuoto, quindi, nei collegamenti in regime di continuità territoriale tra gli scali isolani e Roma e Milano. Ad auspicare una continuità nel servizio di trasporto aereo anche nel periodo successivo al 14 maggio erano stati anche i rappresentanti del settore turistico che in più occasioni avevano sollecitato un intervento delle istituzioni regionali e nazionali proprio per non penalizzare la stagione turistica.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti