ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTrasporto aereo

Ita Airways, i piloti pagati meno delle low cost. Sindacati in agitazione

Nulla di fatto nella trattativa con l’azienda, avviate le procedure per evitare lo sciopero mentre è in arrivo Lufthansa

di Giorgio Pogliotti

(REUTERS)

3' di lettura

Sono ben lontani i tempi di Alitalia “gallina dalle uova d’oro”. Le retribuzioni del personale navigante di Ita Airways sono state dimezzate rispetto a quelle di Alitalia che con il passaggio a Cai erano già ampiamente al di sotto rispetto ai tempi della compagnia di bandiera pubblica. I salari sono stati fissati sul livello di una start up, nell’accordo raggiunto con i sindacati il 2 dicembre 2021, su valori inferiori anche rispetto a quanto percepito dai colleghi delle low cost. Il tema dell’adegamento delle retribuzioni è oggetto di un negoziato tra sindacati e l’ad, Fabio Lazzerini in corso da fine novembre.
Si vuole evitare che il malcontento possa produrre fibrillazioni o addirittura trasformarsi in agitazioni, in questa fase delicata in cui il Mef sta per avviare le trattative con Luftansa per l’ingresso nel capitale di Ita Airways. Ma l’ultimo incontro, il 20 gennaio si è risolto con un nulla di fatto e i sindacati hanno avviato le procedure di raffreddamento, che si attivano per evitare il ricorso allo sciopero.

Un comandante di Ita guadagna 6.500 euro lordi

Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt e Uglta nel sollecitare un aumento delle retribuzioni, con la piena applicazione del Ccnl del trasporto aereo, hanno prodotto delle slides al tavolo con l’azienda: un comandante di Ita Airways con 15 anni di anzianità 18 giorni di lavoro in un mese e 70 ore di volo ha una retribuzione lorda di 6.500 euro (93 euro per ora volata), contro le 11.520 di Ryanair (165 euro per ora di volo), 15.200 di Easyjet (217 euro per ora), 8.700 di Wizz Air (124 euro), 13.900 di Vueling (199 euro)

Loading...

Un pilota di Ita guadagna 4mila euro lordi

Un pilota con 12 anni di anzianità 18 giorni di lavoro in un mese e 70 ore di volo percepisce un lordo mensile di 4mila euro (57 euro per ora di volo) contro 5.870 euro di Ryanair (84 euro per ora), 8.650 di Easyjet (124 euro per l'ora volata), 4.700 di Wizz Air (67 euro) e 6.490 di Vueling (90 euro) . Nella lettura di questi numeri va ricordato che non sono comprese le diarie, e che il confronto è tra le buste paga “emergenziali” di Ita Airways e le retribuzioni ordinarie delle altre compagnie di bandiera, che pure in fasi di difficoltà hanno chiesto sacrifici tagliando le buste paga dei dipendenti.

I sindacati: non più tollerabili questi livelli retributivi

«Chiediamo di adeguare le retribuzioni alle tabelle contrattuali - spiega Fabrizio Cuscito (Filt-Cgil) - rispetto a dicembre 2021, quando firmammo l’accordo nella fase di start up la realtà è radicalmente cambiata e il trasporto aereo è ripartito, i voli sono tornati quasi al livelli pre-Covid. Il sindacato è pronto ad intraprendere tutte le azioni necessarie nei confronti della compagnia, non sono più tollerabili questi livelli retributivi, si rischia di perdere professionalità».
L’accordo del 2 dicembre 2021 scade nel 2024 e l’azienda avrebbe proposto al tavolo negoziale incrementi nell’ordine del 6%, giudicati insoddisfacenti dai sindacati.
Dopo che il quarto incontro del 20 gennaio tra azienda e sindacati per cercare un accordo si è concluso con un nulla di fatto, Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt, UglTa, Anpac, Anpav e Anp hanno deciso unitariamente di attivare le procedure di raffreddamento e conciliazione - quelle che anticipano la dichiarazione di uno sciopero - per «rivendicare formalmente quanto richiesto, ricorrendo a tutte le azioni per traguardare i risultati attesi, coerenti con le aspettative e a tutela di tutti i dipendenti».
Il prossimo incontro è previsto il 31 gennaio.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti