ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùInfrastrutture

Italgas vince la gara per le reti in Grecia e sale in Borsa

Dal gruppo guidato da Paolo Gallo l'offerta migliore per la privatizzazione di Depa Infrastructure

di Stefania Arcudi

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Italgas corre in Borsa dopo essersi aggiudicata la gara per la privatizzazione di Depa Infrastructure, la società che raggruppa reti e attività di distribuzione del gas greca. Italgas è stata selezionata come Preferred Bidder nell'ambito della gara per l'acquisizione del 100% di Depa Infrastructure, attualmente di proprietà di Hellenic Republic Asset Development Fund e Hellenic Petroleum.

Depa detiene il 51% di Thessaloniki - Thessalia Gas Distribution (Eda Thess, il cui 49% è controllato da Eni, che cederà la propria quota alle stesse condizioni della quota di maggioranza), il 100% di Attiki Natural Gas Distribution Single Member Company (Eda Attikis) e il 100% di Public Gas Distribution Networks (Deda), i tre principali player della distribuzione del gas in Grecia.

Loading...

Pagherà 733 milioni per il 100%

Il corrispettivo concordato per il 100% del capitale di Depa è di 733 milioni di euro e l'operazione sarà finanziata interamente da Italgas ricorrendo a linee di finanziamento committed. "La Rab 2020 delle tre società è di circa 650 milioni, che scende a circa 500 milioni, escludendo il 49% di Eda Thess. L'offerta di Italgas per il 100% di Depa è di 733 milioni e quindi non include il 49% di Eda Thess, controllata da Eni. Stimiamo che l'offerta sarebbe a premio di oltre il 40% circa sulla Rab 2020 o un Ev/Ebitda implicito di circa 11 volte (Ebitda di 80 milioni nel 2020), ma considerando lo sviluppo del network in corso, questo premio dovrebbe scendere alla fine del 2021. Si tratterebbe di multipli a premio rispetto a quelli a cui tratta Italgas, ma che riteniamo giustificato", hanno scritto gli analisti di Equita, spiegando che "assumendo anche l'acquisto della quota di Eni, l'investimento per Italgas sarebbe di oltre 900 milioni".

Italgas ritiene di essere "il partner ideale per supportare il governo greco nello sviluppo di una infrastruttura energetica chiave che permetterà al Paese di procedere rapidamente nel percorso di decarbonizzazione dell'economia", ha detto l'amministratore delegato della società, Paolo Gallo, sottolineando che grazie a una nuova generazione di reti "native digitali", il gruppo sosterrà "con il gas naturale il graduale abbandono di carbone e lignite promuovendo allo stesso tempo la transizione energetica verso fonti rinnovabili come biometano, e-gas e idrogeno verde".

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti