interreg

Italia-Croazia, bando per i progetti strategici

di Silvia Comiati e Lada Vetrini


default onloading pic
(Oleksandr - stock.adobe.com)

2' di lettura

Aperto fino al 15 novembre, il secondo bando del programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V-A Italia-Croazia 2014-2020 mette a disposizione oltre 69,7 milioni di fondi Fesr per progetti strategici. Si tratta di progettualità focalizzate su 11 temi individuati, attraverso un approccio top-down, al fine di far fronte alle principali sfide comuni tra Italia e Croazia che ancora necessitano di essere affrontate prima della fine del periodo di programmazione.

I temi strategici chiariscono, dunque, il dettaglio operativo rispetto ai quattro assi prioritari e i sette obiettivi specifici già presenti nel programma di cooperazione e rispetto ai quali sono stati finanziati i progetti del primo bando. A differenza di quest’ultimo, però, il bando attualmente aperto si caratterizza per dare spazio a partenariati più ampi, con il coinvolgimento di un numero maggiore di beneficiari e territori, stanziamenti finanziari superiori e partecipanti con competenze tecniche specifiche, allo scopo di garantire concreti impatti a livello territoriale.

Ulteriori novità sono l’identificazione nel bando della nazionalità del capofila rispetto ai differenti temi e la durata massima progettuale, che non può superare i 36 mesi. Sono state introdotte, inoltre, alcune limitazioni rispetto al numero di proposte a cui è possibile partecipare. Vengono riconfermate, invece, le tipologie di soggetti eleggibili, ossia enti pubblici e privati, tra cui le Pmi, enti di diritto pubblico e organizzazioni internazionali con sede in Italia o in Croazia; allo stesso modo sono riconfermati il tasso di cofinanziamento Fesr (85% delle spese progettuali ammissibili) e le modalità di presentazione attraverso il Sistema informativo unificato (Siu) della Regione Veneto.

A cura di AssoEpi

IL BANDO
Termine
15/11/2019
Risorse
69.713.000 Euro
Percentuale del sostegno
85%
Temi
Asse prioritario 1 – Innovazione Blu
Tecnologia Blu
Asse prioritario 2 – Sicurezza e resilienza
Adattamento ai cambiamenti climatici
Rischio di inondazioni
Versamenti di petrolio e altri rischi legati marini, incendi e terremoti
Asse prioritario 3 – Ambiente e patrimonio culturale
Turismo costiero e dell'entroterra
Ambiente marino
Pesca e acquacoltura
Inquinamento marino
Asse prioritario 4 – Trasporto marittimo
Trasporto marittimo
Mobilità dei passeggeri
Servizi nautici
Tipologia beneficiari
Enti pubblici e privati (attivi da almeno 2 anni), enti di diritto pubblico e organizzazioni internazionali con sede in Italia o in Croazia
Partenariato
Almeno 3 partner italiani e 3 croati
Area eleggibile
25 province adriatiche italiane, 8 contee croate
Durata progetti
Max 36 mesi

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...