econopoly

Italia-Germania, il vantaggio tedesco sulla spesa pubblica

di Antonino Iero


default onloading pic
(Adobe Stock)

1' di lettura

L’autore di questo post è Antonino Iero, già responsabile del Centro Studi e Ricerche Economiche e Finanziarie di UnipolSai -

In una moderna economia di mercato, la spesa pubblica gioca un ruolo importante sotto diversi profili. In essa confluiscono istanze di natura sociale (previdenza, sanità, istruzione, lotta alla povertà), così come spese legate a politiche di natura più discrezionale. Non ultimo, la spesa pubblica dovrebbe rappresentare un fattore di accelerazione della crescita economica, per esempio, grazie al sostegno mirato verso i settori industriali più dinamici o la ricerca scientifica. Naturalmente, la spesa pubblica costituisce anche una delle voci più rilevanti per l'equilibrio dei conti pubblici e, in definitiva, risulta determinante per la sostenibilità del rapporto tra debito pubblico e PIL, con riguardo sia al numeratore che al denominatore.

Per tali ragioni può risultare di qualche interesse esaminare l'andamento di questo aggregato comparando il nostro Paese con il benchmark di riferimento a livello europeo, ossia la Germania.

(continua a leggere su Econopoly)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...