Coronavirus: dall'Erasmus+ alla sospensione delle gite, Italia a rischio isolamento

2/9Attualita

Italia a rischio isolamento / Stretta sull'Erasmus+

(DanRentea - stock.adobe.com)

Il primo rischio isolamento l'Italia lo corre, dunque, nel settore delle esperienze di studio. Per quanto riguarda l’Erasmus, si sono espresse sia l'Agenzia nazionale per i giovani che l’Agenzia nazionale Erasmus+ Indire. La prima - che è l'ente governativo vigilato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e dalla Commissione europea che gestisce in Italia l’ambito Giovani Erasmus+ e Corpo Europeo di Solidarietà - ha deciso che tutte le attività che si realizzano in Italia, e in particolare nelle Regioni in cui sono vigenti le ordinanze per il contenimento del coronavirus, possono essere definitivamente annullate, rinviate e/o successivamente riprogrammate, per «causa di forza maggiore». Tutto ciò al fine di tutelare la salute dei partecipanti italiani e stranieri ed evitare la diffusione del Covid-19. Anche l’Agenzia nazionale Erasmus+ Indire ha deciso che per le mobilità di alunni, studenti e staff delle scuole, delle università e dell’educazione degli adulti si potrà applicare il principio di «causa di forza maggiore». Un principio che consente di rivedere la pianificazione e la calendarizzazione delle attività, posticipando le mobilità – anche in entrata.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti