trasporti

Italo assume: via al piano per 300 nuovi posti di lavoro

La ricerca di personale riguarda tutte le posizioni interne all’azienda, sia operative sia di staff. la compagnia ferroviaria, controllata dal fondo americano Global Infrastructure Partners (Gip), ha già assunto 200 persone nel primo semestre dell’anno.

di Marco Morino


default onloading pic

2' di lettura

Italo assume. A settembre la compagnia ferroviaria che fa concorrenza alle Fs nei treni da Alta velocità aprirà le selezioni per 300 nuovi posti di lavoro. La ricerca di personale riguarda tutte le posizioni interne all’azienda, sia operative sia di staff. Va rimarcato che la compagnia ferroviaria, controllata dal fondo americano Global Infrastructure Partners (Gip), ha già assunto 200 persone nel primo semestre dell’anno.

«Questa seconda tranche di assunzioni - spiegano al Sole 24 Ore fonti dell’azienda - conferma come le persone siano alla base del successo di Italo». Attualmente le persone di Italo sono circa 1.350, ripartite fra diverse figure professionali: train manager, hostess e steward di bordo, personale di stazione, macchinisti e staff. Il turnover del personale è basso, al 3-4%; oltre un terzo della squadra Italo è laureato, gli equipaggi parlano fluentemente la lingua inglese e la maggior parte è in grado di parlare lingue aggiuntive. Il numero di domande per ogni ruolo è sempre significativo. Una recente offerta di lavoro per 100 conducenti ha ricevuto circa 26mila candidature. «Le nuove assunzioni nel periodo 2019-21 - proseguono le stesse fonti - permetteranno a Italo di far crescere anche coloro che già fanno parte della squadra».

Il premio di risultato
Le novità, per quanto riguarda la gestione del personale di Italo, non terminano qui. Il 25 giugno 2019, azienda e sindacati hanno raggiunto l’accordo sul premio di risultato 2019-2021: un accordo che punta sulla qualità, sui comportamenti delle persone e sulla capacità di condividere e perseguire gli obiettivi dell’azienda, con il fine di valorizzare la correlazione tra retribuzione variabile e risultati raggiunti. Le principali novità di questo accordo sono la coerenza della struttura e del meccanismo del premio con tutti i sistemi incentivanti aziendali, l’apprezzamento dell’overperformance, ovvero la possibilità di premiare fino al 120% del premio contrattuale target e un sistema di premiazione dei dipendenti più virtuosi che vede la redistribuzione di quote di premio recuperati dalle assenze per malattia tra i lavoratori della stessa figura professionale.

Welfare
Per valorizzare il ruolo della persona all’interno di Italo è nato un sistema di welfare moderno e costruito su misura per i dipendenti che, vista la bassa età media che sfiora i 33 anni, predilige un’ampia offerta di servizi adatti alle giovani famiglie e che è mirata ad agevolare la vita privata dei dipendenti. Accanto alle opzioni più gettonate dalle aziende (il rimborso per l’acquisto di libri scolastici, il rimborso degli abbonamenti per il trasporto pubblico, per abbonamenti in palestra, vacanze e viaggi), convivono iniziative più originali e vantaggiose per i dipendenti: un’assicurazione sanitaria gratuita estendibile al proprio nucleo familiare, che garantisce una copertura ad ampio raggio, ma anche prevenzione.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...