ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùM&A

Italpizza rileva Mantua Surgelati

L’integrazione porterà a una capacità produttiva di circa 435 milioni di pizze all’anno, destinate in gran parte all’export

(Nicola Marfisi / AGF)

1' di lettura

Una integrazione che porterà a una capacità produttiva di circa 435 milioni di pizze all’anno, con una forte propensione all’export.

Il gruppo modenese Italpizza si è aggiudicato l’acquisto – attraverso asta competitiva al Tribunale di Brescia – del ramo d’azienda della concorrente mantovana Mantua Surgelati. Fondata nel 1970, dispone di cinque stabilimenti per 40.000 mq complessivi, di cui una cella frigorifera per una capienza di 8/10.000 posti pallet, sette linee con diverse tecnologie per una capacità produttiva di circa 240 milioni di pizze all’anno, impiega circa 450 addetti, e nel 2021 ha raggiunto un volume d’affari di oltre 100 milioni, di cui la quota export corrisponde a oltre il 50%, con particolare prevalenza del mercato tedesco.

Loading...

«L’operazione – osserva in una nota Andrea Bondioli, direttore generale di Italpizza – ha richiesto da parte del management e dei consulenti un complesso percorso di analisi e progettazione al fine di valutare la possibile integrazione delle due realtà aziendali. Rappresenterà per noi un investimento complessivo di oltre 60 milioni – aggiunge – e sarà finanziato tramite una linea di credito dedicata, già deliberata dagli istituti di credito storicamente nostri partner».

Grazie all’integrazione tra le due realtà, sottolinea Cristian Pederzini, fondatore e presidente di Italpizza, «il nostro gruppo comprenderà otto stabilimenti produttivi e due magazzini, per un totale di 15 linee produttive complete di tutte le tecnologie presenti nei mercati della Gdo per una capacità produttiva di circa 435 milioni di pizze all’anno; impiegherà oltre 1.600 addetti nei vari siti e – conclude – raggiungerà un volume d’affari post integrazione di circa 350 milioni, oltre il 60% rivolto all’export».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti