logistica

Italy2Invest: Milano, Firenze e Bologna le aree più attrattive

World Capital e Nomisma presentano la 27esima edizione del Borsino Immobiliare della Logistica <br/>

di E. Sg.


default onloading pic

2' di lettura

Il mercato immobiliare logistico italiano si conferma stabile nel primo semestre 2019 con valori in leggero rialzo per la locazione degli immobili di nuova costruzione.

Lo scenario emerge in modo netto dal 27esimo Borsino Immobiliare della Logistica di World Capital che da questa edizione si ampia grazie alla collaborazione con Nomisma.

«Trainato dal Nord, dove spiccano le performance di Genova (60 €/mq/anno) e Milano (56 €/mq/anno) – si legge in una nota – il mercato immobiliare logistico italiano si attesta in buona salute».
Focalizzandosi sui valori di locazione degli immobili nuovi, «risultano location di appeal anche Trento (53 €/mq/anno) e Venezia (50 €/mq/anno) al Nord, Firenze (60 €/mq/anno), Prato e Roma con 50 €/mq/anno al Centro e Napoli e Olbia con 50 €/mq/anno al Sud».
Restando sul tema locazioni, la media nazionale dei canoni medi nel primo semestre 2019 si attesta a 41,07 €/mq/anno.

La seconda parte del Borsino è dedicata all’indice Italy2Invest (I2I) di Nomisma, strumento che restituisce una valutazione sintetica dell’attrattività dei territori italiani, attraverso 120 variabili riconducibili alle 8 aree tematiche dell’attrattività: ambiente, condizioni socio-economiche, imprese e credito, infrastrutture (dotazioni e spesa), mercato immobiliare, popolazione, pubblica amministrazione e turismo. Anche le aree tematiche (dominio) sono descritte tramite indicatori di sintesi che consentono di individuare gli asset distintivi e caratterizzanti l'attrattività di un dato territorio. Tutti gli indici (1+8) possono assumere valori tra 0 e 100, dove 100 rappresenta la massima attrattività possibile.

Fondi immobiliari italiani a quota 66 miliardi di euro di patrimonio

Tra le prime location l'indice Italy2Invest premia Milano, Firenze e Bologna. Le 3 province sul podio presentano tutte valori dello score superiori a 60 (rispettivamente 64.7, 61.7 e 61,4). Nella forbice compresa tra i 60 e i 50 punti rientrano Genova (59,4), Roma (59,2), Torino (57,2) e Napoli (51,2).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...