ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLavoro

Iziwork, anticipo di stipendio fino a 250 euro ai lavoratori in somministrazione

L’iniziativa è partita in via sperimentale con 500 lavoratori ma adesso verrà estesa a tutti. Il managing director Pierluigi Lauriano: «È un servizio che nasce dall’ascolto»

di Cristina Casadei

2' di lettura

Vacanze, ferie, carovita. Nella decisione di Iziwork, la start up del lavoro in somministrazione, di anticipare lo stipendio ai lavoratori in somministrazione, si intrecciano diverse questioni che entrano nella quotidianità dei lavoratori in questo periodo. Per aiutarli, l’agenzia ha così deciso di dare la possibilità dell’anticipo dello stipendio per un massimo di 250 euro che possono essere chiesti anche in un’unica soluzione, dando a chi lavora in somministrazione una maggiore autonomia e flessibilità economica. Da Iziwork spiegano che «ai lavoratori in somministrazione lo stipendio arriva il 15 del mese successivo alle prestazioni erogate, creando quindi un “ritardo” rispetto alla comune tempistica di fine mese» e il servizio è stato proprio pensato per aiutarli a far fronte alle loro spese.

«Il nostro costante impegno per mettere al centro le persone e far diventare sempre di più la nostra realtà un punto di riferimento per i lavoratori somministrati, fornendo servizi e opportunità di crescita, ci porta costantemente all’ascolto delle loro esigenze. Con focus group dedicati e analisi per capire quali fossero le agevolazioni ritenute prioritarie, siamo arrivati a introdurre il servizio di anticipo dello stipendio per primi in Italia nel settore delle agenzie di lavoro in somministrazione. Vogliamo dare un segnale concreto di supporto che impatti la vita professionale e personale dei nostri lavoratori», spiega Pierluigi Lauriano, managing director della società in Italia.

Loading...

Iziwork è un’agenzia che privilegia i canali online e, in meno di due anni di attività nel nostro paese, ha raggiunto 21 milioni di euro di fatturato e un organico di 120 risorse. Nel suo database conta su 500mila lavoratori iscritti e oltre 650 aziende clienti. L’obiettivo di Iziwork è rivisitare in chiave digitale ogni processo che regola i servizi offerti dalle agenzie di lavoro, coniugando il potenziale dell’intelligenza artificiale, il valore umano e il presidio sul territorio. Il servizio di anticipo dello stipendio è partito con una sperimentazione su 500 lavoratori e nella fase di test è stato registrato un conversion rate superiore al 60%, con importi variabili dei prelievi anticipati sullo stipendio compresi fra 50 euro e 200. Adesso l’agenzia ha però deciso di estendere il servizio a tutti coloro che hanno un contratto da almeno un mese e con una durata concordata di ulteriori 30 giorni rispetto alla richiesta di adesione.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti