BENEFICIENZA

Jan Fabre firma le bottiglie per Vendemmia d’artista di Ornellaia 2018

111 i grandi formati che verranno messi in vendita il cui ricavato andrà a sostegno del progetto “Mind's Eye” creato dalla Fondazione Solomon R. Guggenheim. Dal 2009 raccolti 2 milioni di euro

di Maria Teresa Manuelli

default onloading pic
Le etichette d’artista di Ornellaia firmate Jan Fabre

111 i grandi formati che verranno messi in vendita il cui ricavato andrà a sostegno del progetto “Mind's Eye” creato dalla Fondazione Solomon R. Guggenheim. Dal 2009 raccolti 2 milioni di euro


2' di lettura

Presentato a Bolgheri un nuovo capitolo di Vendemmia d'Artista, l'appuntamento annuale che dal 2009 la tenuta Ornellaia di Bolgheri indice per beneficienza.
«Dalla nascita di Vendemmia d'Artista abbiamo raccolto oltre 2 milioni di euro – ha dichiarato Giovanni Geddes da Filicaja, AD della tenuta bolgherese –. È un'immensa soddisfazione veder crescere il progetto e sapere che il lavoro che stiamo facendo dà la possibilità alle persone non vedenti o ipovedenti di scoprire l'arte contemporanea attraverso l'uso dei sensi». Per il terzo anno consecutivo il profitto verrà devoluto, infatti, a sostegno del progetto “Mind's Eye” creato dalla Fondazione Solomon R. Guggenheim. Le donazioni raccolte attraverso Vendemmia d'Artista consentono di estendere il progetto a tutti i musei della constellation Guggenheim e far sì che la sua eccellenza continui a guidare la programmazione museale in diverse parti del mondo.

Corallo sulle tre Salmanazar

L'annata oggetto di questa edizione è il 2018 che «ha dato luce a vini di particolare armonia – commenta il direttore della tenuta bolgherese Axel Heinz – in cui la sinergia e l'interazione tra i diversi terroir della tenuta hanno creato proporzione e complessità. Un vino dalla struttura morbida e setosa in cui tutti gli elementi si fondono in un'espressione di grazia e bellezza». E in onore a questo senso di proporzione e simmetria, Heinz ha definito “La Grazia” il carattere di Ornellaia 2018. L'artista chiamato a interpretare tale carattere è il belga Jan Fabre, personalità eclettica e innovativa del panorama artistico internazionale. Alla continua ricerca di convergenze tra discipline diverse, Fabre propone un'inedita e personale interpretazione dell'arte visiva, coadiuvata da teatro e letteratura oltre a una ricca simbologia.Ispirandosi a “La Grazia” di Ornellaia 2018 come «dono divino della natura ed equilibrio di simmetrie e proporzioni», Jan Fabre ha utilizzato il suo linguaggio e il prezioso oro rosso del golfo di Napoli, il corallo, per le sculture che sormontano tre Salmanazar (9 litri): A Candle of Mercy, The Crown of Kindness, The Heart of Virtue. «Credo che l'arte debba conciliare valori etici e principi estetici – spiega l'artista belga –. Per questo motivo ho deciso di usare forme come il cuore, la corona, la candela e le ali nelle sculture per Ornellaia 2018. Sono simboli di passione, virtù e purezza, che prendono vita attraverso i piccoli rami e le perle di corallo rosso; e in due composizioni si sciolgono, come la grazia fondente del vino di Ornellaia».

Loading...

Oltre ai 111 grandi formati di Ornellaia che verranno messi in vendita, Jan Fabre ha anche disegnato un'etichetta speciale per le bottiglie da 750ml, e infine creato un'opera site-specific per l'Orciaia dell'azienda: una serie di disegni ispirati alle sculture e alla medesima simbologia. Una delle tre Salmanazar intitolata dall'artista “The Crown of Kindness” sarà battuta - insieme ad altri grandi formati - all'asta online di Sotheby's che si svolgerà a settembre del 2021. Collezionisti di tutto il mondo potranno aggiudicarsi i preziosi lotti e li riceveranno direttamente dalla cantina di Bolgheri.


Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti