STELLANTIS

Jeep, arriva la Wrangler EV elettrica. In un teaser svelato il futuro a ioni di litio del marchio

Protagonista al Super Bowl con un testimonial d'eccezione Bruce Springsteen, il brand di lusso del Gruppo Stellantis svela i modelli in arrivo nel 2021 fra cui l'icona in offroad 100% elettrica

di Corrado Canali

default onloading pic

3' di lettura

Jeep rilancia sull'auto elettrica e svela il concept della futura Wrangler elettrica, ovvero la versione a ioni di litio del suo modello più iconico. La Wrangler EV è apparsa in “The Road Ahead”, cioè “la strada che porta al domani” una sorta di videoanimazione apparsa sul sito web americano di Jeep che l'ha progettata per celebrare l'80° anniversario e per fornire uno sguardo al suo futuro.

Ad essere protagonisti sono i nuovi modelli in arrivo, dal Wagoneer all'imminente Grand Cherokee e anche Wrangler 4xe, in versione ibrida plug-in, il primo dei modelli elettrificati che caratterizzeranno tutta la futura gamma Jeep con l'obiettivo di far sì che tecnologia più green faccia fare ul ulteriore salto di qualità all'offerta 4×4.

Loading...

Jeep tuttavia non si è fermataa questo, visto che sono apparse le prime immagini oltre a delle informazioni sul Wrangler EV 100% elettrico che sarà sicuramente in vendita negli Usa alla fine del 2021.

Prime immagini e qualche informazioni del nuovo Ev

Naturalmente Jeep tiene nascosti i principali dettagli, ma il teaser dimostra che il concept sarà riconoscibile immediatamente come una vera Jeep. Tuttavia, ci saranno anche alcune modifiche tra cui una griglia a sette slot che trattandosi di un modello elettrico sarà completamente chiusa. La vettura dovrebbe, inoltre, presentare un pacco batteria suddiviso in tre diverse sezioni. Il Wrangler EV che verrà svelato al tradizionale evento Moab 2021 nello Utah sembra disporre di ganci di traino blu nella parte anteriore e un'illuminazione che lo distinguerà da tutte le altre Jeep. Nulla si sà ancora nulla sulle batterie o sulle stime dell'autonomia. Come per il modello 4xe ibrido plug-in, si può presumere che anche il nuovo Ev manterrà le sue potenzialità in fuoristrada.

Stazioni di ricarica solare per un off road green

Jeep ha inoltre mostrato le nuove stazioni di ricarica solare che verranno utilizzate per supportare i futuri modelli elettrificati del brand e che saranno installate in luoghi fuori dalle strade di come transito e dunque dedicati in particolare agli utilizzatori in offroad come gli appassionati frequentatori del Moab, nello Utah e del Rubicon Trail in California. Nell'animazione è stato messo in evidenza anche l'inedito sistema di assistenza alla guida attiva a mani libere di Jeep che sarà disponibile sull'intera gamma entro la fine di quest'anno. Si tratta di una soluzione di guida semi-autonomo di livello 2 che debutterà per la prima colta nella Grand Cherokee L di imminente arrivo sul mercato e che promette di poter guidare a mani libere a tutte le velocità.

Livelli inediti per i clienti del suv di lusso Wagoneer

Jeep ha anche fatto sapere circa alcune iniziative che sono state progettate e destinate ai potenziali acquirenti del nuovo Wagoneer, il suv di lusso del brand. Pur non entrando nei particolari, il costruttore americano ha fatto sapere che i livelli di servizio ai potenziali clienti saranno senza precedenti. Questo potrebbe dimostrarsi importante visto che sia il Grand Wagoneer che anche la variante più abbordabile il Wagoneer sono due suv di lusso alla pari deidue possibili concorrenti americani, il Cadillac Escalade e il Lincon Navigator, a cui si possono aggiungere quelli di Lexus che negli Usa ha da sempre una fama di brand di grande qualità. Ma in prospettiva anche dei suv offerti anche negli Usa dei noti marchi premium europei e cioè di Audi, di Bmw e di Mercedes.

Un messaggio all'America divisa di oggi

Solo una volta in passato Bruce Springsteen aveva accettato di pubblicizzare un prodotto. Questo vero e proprio silenzio commerciale è stato interrotto nella notte del Super Bowl di quest'anno, quando la leggenda della musiva americana è apparso al volante della sua Jeep Cj-5 del 1980. Erano dieci anni che il responsabile marketing di Fca prima ed oradi Stellantis Olivier Francois lo corteggiava e che il manager di Springsteen gli rispondeva che “Bruce non era in vendita, neanche in affitto”. Ma un'America così spaccata non si era mai vista e questo ha forse spinto Springsteen ad accettare la platea offertagli da Jeep per il messaggio che cita nello spot “Il suolo su cui ci troviamo è un terreno comune e possiamo superare le nostre divisioni”.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti