Show Car

Jeep Magneto, ecco il concept che anticipa la futura versione elettrica Wrangler

Jeep espone in anteprima la show car all'evento Moab dedicato all'offerta più fuoristradistica. L'auto di serie sarà in vendita a fine 2021. Nell'attesa in Europa debutta la versione ibrida ricaricabile

di Corrado Canali

default onloading pic

4' di lettura

Wrangler, il 4x4 preferito dai fan del brand americano di Stellantis svela sia pure sotto le spoglie ancora di un concet, la Magneto, la versione 100% a batteria, la novità più attesa al Moab, nello Utah, l'evento annuale che Jeep dedica ai modelli con maggiore vocazione all'off-road. Sviluppata sulla base della Wrangler Rubicon a due porte, dispone di un motore elettrico a flusso assiale da 285 cv e 370 Nm di coppia, collegato alla trasmissione manuale a sei rapporti con tanto di frizione.
Una soluzione insolita per una elettrica, ma spiegata da Jeep con la scelta di farne un mezzo che funziona come se sotto al cofano ci fosse sempre un classico motore termico.

Jeep Magneto, tutte le foto del fuoristrada elettrico

Jeep Magneto, tutte le foto del fuoristrada elettrico

Photogallery21 foto

Visualizza

La ricarica è quella del tipo rapida da 800 Volt

La Magneto è in grado di accelerare da 0 a 60 miglia orarie in 6,8 secondi. Ad alimentare la vettura, che supporta la ricarica rapida a 800 Volt, c'è un pacco di accumulatori da 70 kWh, collocati in quattro differenti punti, in modo da distribuire equamente il peso sulle quattro ruote oltre ad essere isolati da involucri impermeabili per mantenere invariata la capacità dell'auto anche in caso di guadi fino alla profondità di 76 cm circa.

Loading...

Non è detto che il modello finale si chiamerà Magneto, che mantiene la vocazione da off-road duro e puro tipica di tutte le Wrangler. Dispone, infatti, di pneumatici tassellati da 35 pollici abbinati a dei cerchi da 17 pollici, a cui si aggiungono rollbar specifici e il verricello inserito nel paraurti anteriore.

  

Aperti gli ordini per la Wrangler plug-in 4xe

La Jeep Wrangler plug-in hybrid arriverà nelle concessionarie italiane entro l'estate. La versione di lancio 4xe First Edition, con 380 cv di potenza, 50 km di autonomia in elettrico e funzionalità specifiche per la guida elettrificata, propone un pacchetto completo, con soluzioni di ricarica e un set per la cura della vettura a un prezzo di 73.100 euro.
Sarà disponibile in tre livree e con elementi distintivi come i cerchi da 18 pollici, i fari full Led e la cover rigida per la ruota di scorta.
L'abitacolo offre sedili in pelle nera, il rivestimento della plancia sempre in pelle e tappetini dedicati. La nuova Wrangler 4xe è tecnicamente più avanzata rispetto alle versioni termiche: il powertrain è il motore 2.000 cc turbo a benzina che lavora in sinergia con due motori elettrici, con una potenza complessiva di 380 cv e 637 Nm di coppia e cambio automatico a 8 rapporti.

Tre modelli dell'evento 2020 cancellato per il Covid

Al Moab 2021 ci sono, innanzitutto tre modelli che avrebbero dovuto debuttare nel 2020, poi cancellato per l'emergenza da Covid-19. Si tratta della Jeep Faraout sviluppata sulla base del un pick-up Gladiator che alloggia a bordo una tenda con tetto ripiegabile in pochi secondi, realizzata su misura e in grado di ospitare fino a quattro persone.
A cui aggiunge la Wrangler 392 Rubicon Concept che anticipava la versione di serie pronta al debutto nelle concessionarie americane.
Infine debutta al Moab la Jeep Top Dog sempre sulla base del Gladiator che dispone di un modulo per trasportare una serie di biciclette e ospitare dell'attrezzatura da cucina come una piastra elettrica per cucinare hot dog americani.

Il restomod della Jeepster Commando

Nella settimana dello Utah, il brand a stelle e strisce di Stellantis rende anche omaggio alla sua tradizione mostrando per la prima volta la concept Jeepster Beach, il restomod di una Jeepster Commando del 1968, realizzato sulla base della meccanica di una Jeep Wrangler Rubicon di oggi.
Sotto al cofano trova spazio il motore turbo a quattro cilindri da 2.000 dell'attuale generazione della Wrangler, la cui potenza è stata incrementata fino a 340 cv, mentre la coppia massima è di 500 Nm.
All'esterno la concept offre una livrea bicolore, arancio e ossido di zinco che si abbina alle cromature originali, mentre all'interno trovano spazio nuovi sedili avvolgenti di pelle rossa con schienale basso. Il divanetto, invece, è sostituito da una gabbia di sicurezza cromata.

La curiosa Red Basre Gladiator Rubicon

Sempre in tema di soluzioni estrose tipiche dell'evento nello Utaht c'è il curioso Jeep Red Bare Gladiator Rubicon, basato sul pick-up che se in Europa è offerto solo col motore a gasolio, qui, invece dispone di un V6 Ecodiesel 3.000 cc di 260 cv, abbinato a un cambio a 8 marce.
Il grintoso pick-up è stato allestito con una livrea rossa abbinata al colore nero della capote in tessuto impreziosita da grafiche e finiture di colore nero opaco. Lo stesso abbinamento viene riproposto nell'abitacolo, dove il cruscotto e i sedili sono rivestiti di pelle con un vistoso dettaglio in rosso del motivo scozzese.

Jeep Wrangler in versione Orange Peelz

L'altra inedita concept viene svelata all'Easter Jeep Safari 2021 è la Orange Peelz, un omaggio alla guida all'aria aperta tipica anche della Wrangler. L'iconica fuoristrada è il modello più personalizzato fra i numerosi possessori di Jeep: infatti oltre il 90% dei modelli venduti dispone di almeno un accessorio specifico. La Orange Peelzè equipaggiata col V6 Pentastar da 285 cv, ma sono stati rimossi gli sportelli tradizionali per fare spazio a due mezze porte e non manca un tetto di vetro removibile.
La vettura dispone inoltre di pneumatici tassellati oversize, abbinati a cerchi d'alluminio da 17 pollici. Nell'abitacolo, il bracciolo è in tessuto scozzese e gli inserti dei sedili e della plancia riprendono la tonalità cromatica esterna come alcune finiture a contrasto.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti