ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùintervista

Jerusalmi: «Borsa Spa non può restare sola. Arriva la sfida dei giganti tech»

L’ad: «Closing con Euronext entro metà 2021: fondamentale essere parte di un insieme» - «Bisogna avere dimensioni adeguate per poter investire e crescere come serve»

di Antonella Olivieri

default onloading pic
(Valletta Vittorio / AGF)

L’ad: «Closing con Euronext entro metà 2021: fondamentale essere parte di un insieme» - «Bisogna avere dimensioni adeguate per poter investire e crescere come serve»


4' di lettura

L’anno che verrà segnerà una pietra miliare nella storia di Borsa italiana, col passaggio da una public company – il gruppo London Stock Exchange – a una federazione di Borse – Euronext – nel cui azionariato trovano spazio anche le due Cdp italiana e francese, che avranno peso analogo, con una quota ciascuna del 7,3%. «Difficile fare previsioni sul closing, che comunque dovrebbe collocarsi nella prima metà dell'anno» dice Raffaele Jerusalmi, ad di Borsa italiana. «Siamo in attesa dell'autorizzazione...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti