trading mobile

JPMorgan, un cliente fa operazione da 100 milioni di dollari direttamente da cellulare

di P. Sol.

default onloading pic
Reuters


1' di lettura

Fare operazioni bancarie in mobilità è ormai diventato una prassi per milioni di persone in tutto il mondo. Così come anche eseguire operazioni in acquisto e vendita sui mercati finanziari. Ma nessuno finora aveva fatto operazioni da 100 milioni di dollari in un colpo solo direttamente da telefonino.

La nuova frontiera è stata svelata da JPMorgan, che l’ha citata come esempio dei risultati dei massicci investimenti della banca nelle tecnologie, che arrivano alla considerevole cifra di 9,5 miliardi di dollari, oggi per la gran parte destinati all’innovazione.

Mentre il Ceo della banca Jamie Dimon dava voce alle preoccupazioni della banca per quanto riguarda l’economia americana e l’Europa alla luce di Brexit, a sottolineare la rilevanza della tecnologia in una lettera agli azionisti è stato il Ceo della divisione Corporate e Investment bank, Daniel Pinto. «La nostra sezione Mercati, che ha generato un Roe complessivo del 17% lo scorso anno, ci permette di investire in innovazione e interazione con il cliente», scrive Pinto.

«Oggi l’83% della trading relativo al forex è eseguito elettronicamente - prosegue Pinto nella lettera -. Abbiamo registrato un trade da 100 milioni di dollari fatto da cellulare. Nei giorni di picco dell’anni scorso ben 200 miliardi di controvalore sul Forex sono stati scambiate attraverso i nostri canali elettronici, compresa la piattaforma proprietaria J.P. Morgan Markets, che fornisce una serie di servizi dalla ricerca ai report pre e post-trading».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...