AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùTake away

Just Eat vola ad Amsterdam, cede la quota di iFood a Prosus

Operazione da 1,8 miliardi di euro. Gli analisti: la vendita risolve i problemi finanziari, ma una distribuzione di risorse ai soci è poco probabile

di Giuliana Licini

(REUTERS)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Just Eat Takeaway vola alla Borsa di Amsterdam, dopo l’annuncio della vendita del 33% nella piattaforma brasiliana di consegne iFood a Prosus per un corrispettivo massimo di 1,8 miliardi di euro. Nel dettaglio, Just Eat ha reso noto di avere raggiunto un accordo con una controllata di Prosus per la vendita della quota in iFood, per un importo di 1,5 miliardi di euro alla chiusura della transazione, con il pagamento di altri 300 milioni di euro subordinato allo sviluppo dell'attività nei prossimi 12 mesi. La finalizzazione dell’operazione è prevista nel quarto trimestre del 2022, previa approvazione degli azionisti.

Just Eat – precisa un comunicato - «resta concentrato nel miglioramento della propria redditività e nell’allocazione disciplinata del capitale». I proventi della transazione saranno utilizzati per mantenere il bilancio solido e per fare fronte alle prossime scadenze del debito, sottolinea la società che inoltre ribadisce la guidance indicata lo scorso il 3 agosto in occasione della pubblicazione dei conti semestrali. Just Eat precisa che continua ad esplorare la vendita parziale o totale della controllata americana Grubhub. Il ceo di Just Eat, Jitse Groen, aveva rifiutato un anno fa un’offerta per iFood da 2,3 miliardi di euro, considerandola «inadeguata» a fronte dell’impennata del valore delle società di consegna e di e-commerce nel contesto della pandemia di Covid-19. Le quotazioni di Borsa del settore sono però scese precipitosamente quest’anno e alla chiusura di ieri il titolo Just Eat Takeaway aveva perso il 65% del suo valore rispetto a gennaio. Il gruppo olandese «avrebbe probabilmente preferito conservare la sua partecipazione in iFood, ma i vantaggi finanziari della vendita erano manifestamente troppo rilevanti per essere ignorati», commentano gli analisti di Jefferies, che ribadiscono il "buy" sul titolo con un obiettivo di prezzo di 42,5 euro. Credit Suisse ritiene l’accordo positivo sia per Prosus, sia per Just Eat Takeaway, considerando gli attuali valori di Borsa. Per Bryan Garnier la cessione assomiglia a una vendita dettata dal panico perché Just Eat Takeaway sapeva che sarebbe stata a corto di liquidità a inizio 2024. I proventi dalla cessione elimineranno qualsiasi problema di finanziamento, ma – aggiungono gli analisti – la probabilità di una restituzione agli azionisti, tramite un buy back o un dividendo straordinario è debole. Bernstein resta neutrale sul titolo con un obiettivo di prezzo di 19 euro.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti