AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùcalcio & finanza

Juve in recupero a Piazza Affari dopo il taglio degli stipendi. Salgono anche Roma e Lazio

Dopo lo stop del campionato a causa del coronavirus scatta la riduzione dei compensi di comune accordo tra la società bianconera e i dipendenti per il resto della stagione sportiva (con effetti positivi sui costi dell’attuale esercizio 2019-2020)

di Cheo Condina

default onloading pic
(IMAGOECONOMICA)

Dopo lo stop del campionato a causa del coronavirus scatta la riduzione dei compensi di comune accordo tra la società bianconera e i dipendenti per il resto della stagione sportiva (con effetti positivi sui costi dell’attuale esercizio 2019-2020)


2' di lettura

La Juventus è il miglior titolo di Piazza Affari con un rialzo superiore all'8% dopo il taglio ai compensi deciso di comune accordo tra la società e i dipendenti (allenatore e prima squadra) per il resto della stagione sportiva che avrà effetti positivi sull’attuale esercizio 2019-2020, che si concluderà il prossimo 30 giugno, per circa 90 milioni di euro. Il titolo, in apertura di contrattazioni, non era riuscito a far prezzo per eccesso di volatilità con un rialzo teorico di addirittura del 17%. Di riflesso sale comunque tutto il calcio quotato a Piazza Affari, con Roma e Lazio in rialzo di oltre il 5% sulla scommessa da parte degli operatori che anche altri club possano muoversi come ha fatto la squadra guidata da Andrea Agnelli. Quest’ultima, nel dettaglio, ha comunicato nel corso del week end che «in ragione dell’emergenza sanitaria globale attualmente in corso che sta impedendo lo svolgimento dell’attività sportiva» è stato raggiunto un accordo «per ridurre i compensi per un importo pari alle mensilità di marzo, aprile, maggio e giugno 2020» e che «nelle prossime settimane saranno perfezionati gli accordi individuali con i tesserati, come richiesto dalle normative vigenti». Inoltre, si precisa, «qualora le competizioni sportive della stagione in corso riprendessero, la società e i tesserati negozieranno in buona fede eventuali integrazioni dei compensi sulla base della ripresa e dell’effettiva conclusione delle stesse».

Con taglio stipendi calo costi stagione 19-20
Per il club bianconero – così come lo sarebbe per altri top team del Vecchio Continente – la riduzione degli stipendi rappresenta un elemento positivo poiché agisce in modo netto sulla riduzione dei costi mentre è atteso un calo dei ricavi atteso significativo sul fronte del botteghino (con lo stop al calcio) e su quello dei premi legati alla Champions League.

(Il Sole 24 Ore - Radiocor)

Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Cheo CondinaRedattore Radiocor

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: Italiano, inglese

    Argomenti: Energia, infrastrutture, assicurazioni, finanza e mercati

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...