Sport

Juventus, ecco la sentenza: "Tifo controllato dalla 'ndrangheta"

a cura di Datasport

1' di lettura

La 'ndrangheta si è "imposta nel tifo organizzato esercitando un vero e proprio controllo dei gruppi che supportano la Juventus". E' quanto si legge nelle carte della sentenza del processo Alto Piemonte, riguardante i rapporti tra i boss e il mondo della curva bianconera, oltre alle responsabilità della società rispetto alle norme che regolano la vendita di bilgietti e che sono costati 12 mesi di inibizione al presidente Andrea Agnelli.   In questo filone l'imputato Rocco Dominello è stato condannato a 7anni e 9mesi di reclusione. L'accusa è quella di bagarinaggio, cosa che è "formalmente riferibile ai gruppi del tifo organizzato, i quali, pur esercitando una rilevante forza intimidatoria nei confronti della società, agiscono tuttavia sotto il diretto controllo" della 'ndrangheta. Così riporta l'Ansa riguardo a una questione che non accenna a smorzare i propri toni, con i bianconeri ancora una volta protagonisti negativi. 

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti