ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùcalcio

Juventus, via all’aumento di capitale. Le nuove azioni costano 0,93 euro

I diritti di opzione per la sottoscrizione dei nuovi titoli saranno esercitabili, a pena di decadenza, dal 2 al 18 dicembre 2019

di Gianni Dragoni


Sarri: "Con Cristiano Ronaldo il rapporto è buono"

2' di lettura

L'aumento di capitale di 300 milioni di euro della Juventus partirà lunedì 2 dicembre. Le nuove azioni verranno emesse al prezzo di 0,93 euro ciascuna, saranno offerti in opzione 8 nuovi titoli ogni 25 posseduti dai soci. Lo ha deciso ieri sera il consiglio di amministrazione del club presieduto da Andrea Agnelli, poco prima che la squadra di calcio scendesse in campo contro l'Atletico Madrid all'Allianz Juventus Stadium in Champions League.

Il cda esercita la delega
Il comunicato della società dice che “il consiglio di amministrazione (...) ha deliberato di esercitare integralmente la delega – allo stesso attribuita, ai sensi dell'articolo 2443 del codice civile, dall’assemblea straordinaria del 24 ottobre 2019 – ad aumentare il capitale sociale, in via scindibile, fissando inoltre le condizioni definitive dell'aumento nonché il calendario dell'offerta in opzione delle nuove azioni (l'“Aumento di Capitale”)”. L’avvio dell’operazione è subordinato al rilascio delle autorizzazioni di legge, tra cui l’approvazione del prospetto informativo da parte della Consob.

Le nuove azioni
In esecuzione dell’aumento di capitale saranno emesse massimo 322.485.328 azioni ordinarie Juventus, prive di valore nominale espresso, aventi le medesime caratteristiche delle azioni ordinarie Juventus già in circolazione e godimento regolare. Il prezzo dei nuovi titoli verrà imputato per 0,01 euro a capitale sociale e per 0,92 euro a sovrapprezzo. Il controvalore dell’offerta in opzione sarà pertanto pari a massimi 299,911 milioni di euro.

Sconto teorico del 29%
Il comunicato della società dice che il prezzo delle nuove azioni «incorpora uno sconto del 29,01% circa rispetto al prezzo teorico ex diritto (Theoretical Ex Right Price o TERP) delle azioni ordinarie Juventus, calcolato secondo le metodologie correnti, sulla base del prezzo ufficiale di chiusura (di Borsa) del 26 novembre 2019». Le azioni Juventus ieri hanno chiuso a 1,445 euro, in rialzo dell'1,9% rispetto alla seduta precedente.

La Vecchia Signora in Borsa vale un miliardo e 427 milioni
La capitalizzazione di Borsa della società è pari a un miliardo e 427 milioni di euro. I diritti di opzione per la sottoscrizione dei nuovi titoli saranno esercitabili, a pena di decadenza, dal 2 al 18 dicembre 2019. I diritti di opzione saranno negoziabili in Borsa fino al 12 dicembre.

Per approfondire:
Stipendi: da Eni, Enel alla Juventus, la top ten delle società in Italia che pagano di più il Ceo
Inter-Juventus, il derby d'Italia ora vale un miliardo

Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Gianni DragoniCaporedattore, inviato

    Luogo: Roma

    Lingue parlate: italiano, inglese, francese

    Argomenti: economia, finanza, industria aerospazio, difesa, industria ferroviaria, trasporto aereo, grandi aziende pubbliche, privatizzazioni, bilanci società di calcio, stipendi manager, governance società quotate, conflitti d'interesse

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...