speciale pitti uomo

Kappa, anima sportiva e cultura «streetwear»

di G.Cr.

Piumini a marchio Kappa della collezione per l’autunno-inverno prossimo, in stand a Pitti da oggi

2' di lettura

«Il legame di Kappa con lo sci, rafforzato da una passione personale e famigliare, è sempre stato presente. Ma siamo felicissimi che la nazionale italiana sita ottenendo risultati straordinari e che lo sport abbia sempre più seguito». Lorenzo Boglione, vicepresidente sales del gruppo BasicNet, introduce così la partnership con la Fisi (Federazione italiana sport invernali): «Il primo accordo fu siglato nel 2011, l’anno scorso lo abbiamo rinnovato fino al 2022 – spiega Boglione –. È una sponsorizzazione tecnica ma anche una licenza esclusiva, che comprende abbigliamento da gara, per allenamento e tempo libero per le 14 principali discipline della Fisi, per le quali verrà data continuità nello sviluppo di collezioni esclusive con i marchi del gruppo BasicNet».

Parliamo quindi di sci (alpino e di fondo), salto, combinata nordica, freestyle, snowboard, sci di velocità, slittino, skeleton, bob, biathlon, skiroll e sci d’erba. «Lo sport e la vita all’aria aperta fanno parte del Dna di BasicNet e in particolare dei marchi Kappa, K-Way, Superga e Sebago, l’ultimo arrivato – aggiunge Lorenzo Boglione, figlio del fondatore e attuale presidente del gruppo, Marco –. Siamo presenti a Pitti però anche per mostrare l’anima lifestyle. Kappa poi negli ultimi anni ha saputo interpretare il filone della street wear da uomo e da donna e in futuro continueremo a presentare capsule collection in collaborazione con giovani talenti, come è accaduto con Danilo Paura, designer affermato nello streetwear che tra pochi giorni debutterà in passerella a Milano moda uomo».

Loading...

Sulla scorta del rilancio e della crescita a due cifre di marchi come K-Way e Superga, Boglione e il gruppo sono molto impegnati anche su Sebago, storico brand americano acquisito nel luglio 2017. «Tra le mie molte passioni c’è quella per la vela e lo stile di vita che evoca – conclude Lorenzo Boglione –. Sebago è legato a quel mondo, ma sarà anche molto altro: la prima collezione completa e interamente sviluppata in BasicNet è quella per la primavera 2019 e spazia dalle calzature all’abbigliamento. Dai primi risultati posso dire che il potenziale è enorme».

Il gruppo BasicNet ha inoltre in portafoglio Jesus Jeans, Sabelt e Briko ed è quotato alla Borsa di Milano dal 1999: i risultati dei primi nove mesi, annunciati il 13 novembre, indicano un fatturato in crescita dell’11% a 633 milioni, con andamenti positivi in tutte le aree geografiche, dall’Europa (+11,2%) alle Americhe (+8%), con una significativa ripresa per Medio Oriente e Africa (+9,7%).

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti