ospitalità extra-alberghiera

Keesy, arriva anche a Roma il primo check-in automatizzato per B&B e home sharing

di Andrea Marini


default onloading pic

2' di lettura

Arriva a Roma Keesy, servizio di self check-in e self check-out completamente automatizzato per il mondo dell'ospitalità extra-alberghiera, dagli affitta camere ai bed & breakfast. All’apertura di Trastevere del primo Keesy Point seguirà quella di Stazione Termini, per arrivare a 5.000 check-in/check-out previsti entro il 2019. L’inaugurazione è avvenuta oggi in Viale Trastevere alla presenza della Presidente del Municipio Roma 1 Centro, Sabrina Alfonsi, e del fondatore di Keesy Patrizio Donnini.

Una struttura con videosorveglianza
Keesy si basa su un modello di business - con brevetti depositati in 151 Paesi - che rende più facile, flessibile e sicura l’esperienza dell’home sharing (scambio o condivisione di stanze o abitazioni). Il cuore del funzionamento di Keesy è il Keesy Point, struttura videosorvegliata situata in prossimità di stazioni ferroviarie, aeroporti, fermate metro, aperta 7 giorni su 7, 24 ore su 24, al cui interno avviene il check-in o check-out, in particolare il ritiro e la riconsegna delle chiavi dell’alloggio e tutte le formalità burocratiche, e a cui il turista accede in un Keesy Box tramite un codice riservato condiviso con l’ospite via sms.

Turismo a Roma in forte sviluppo
L’apertura di Keesy a Roma avviene nel contesto del forte sviluppo del settore turistico nella capitale, che impatta su opportunità di business e sviluppo futuro della città. Nei primi 9 mesi del 2017 sono oltre 26 milioni le presenze annue di turisti nella città di Roma per un totale di quasi 11 milioni di arrivi, secondo le stime recenti dell'Ente Bilaterale Turismo del Lazio. In particolare, solo nel terzo trimestre 2017 sono oltre 3 milioni i pernottamenti disponibili a Roma attraverso le 25.000 strutture ricettive presenti nel mondo extra-alberghiero, gestite da 11.000 host.

Obiettivo 10% del mercato
L’apertura del primo Keesy Point di Roma, situato in Viale Trastevere 148, nei pressi della Stazione di Trastevere, risponde alla forte recettività dell’area a forte vocazione turistica che presenta un’alta concentrazione di appartamenti ad uso home sharing, pari a 1.600 per un totale di 900 host. Keesy prevede di raggiungere il 10% del mercato degli appartamenti entro fine 2018 e di totalizzare 1.000 utilizzatori tra host e guest per un totale di 5.000 check-in/check-out entro fine 2019.


Prossimo obiettivo Milano e Venezia
L'avvio di Keesy a Roma rientra in un piano strutturato di espansione della start-up che vede aperture prossime nelle principali città italiane, tra cui Milano (tra fine dicembre e gli inizi di gennaio) e Venezia (entro fine gennaio), ed estere in Francia, Spagna e Inghilterra, che andranno ad aggiungersi a Firenze, già aperto da maggio 2017. A Roma, il primo Keesy Point di Trastevere sarà seguito inoltre entro il 2018 dall'apertura di un secondo punto di check-in/check-out nei pressi della Stazione Termini.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...