1978-2020

Kobe Bryant, la stella dei Lakers che amava l’Italia

È dal padre che deriva il legame di Kobe, da bambino, con l'Italia. Quando aveva sei anni, la famiglia si trasferì a Rieti e poi a Reggio Calabria, Pistoia e Reggio Emilia

di Marco Valsania

Incidente in elicottero: muore la star della Nba Kobe Bryant

È dal padre che deriva il legame di Kobe, da bambino, con l'Italia. Quando aveva sei anni, la famiglia si trasferì a Rieti e poi a Reggio Calabria, Pistoia e Reggio Emilia


3' di lettura

NEW YORK - È scomparso improvvisamente e tragicamente, a soli 41 anni, Kobe Bryant, ex stella con pochi pari della pallacanestro americana e internazionale. Era da sempre molto noto anche in Italia, dove era cresciuto da ragazzino imparando la lingua che ancora parlava correntemente. È stato vittima in California di un incidente fatale sul suo elicottero privato, un Sikorsky S-76, precipitato per cause ancora definite sconosciute dalle autorità, nei pressi di Calabasas, ad una cinquantina di chilometri a nord-ovest di Los Angeles. Cinque le vittime in tutto della tragedia. La moglie di Bryant, Vanessa, non era con lui mentre a bordo si trovava la figlia Gianna, una delle vittime. Lascia le altre tre figlie Natalia, Bianca e la neonata Capri.

Bryant, che terminata la carriera sportiva nel 2016 si era dedicato anche al cinema ottenendo successi come produttore, era considerato uno dei più grandi giocatori del basket professionistico di tutti i tempi. Aveva riportato la squadra dei Los Angels Lakers ad un nuovo e lungo periodo di gloria e successi, vincendo complessivamente cinque campionati Nba. Assieme ad un altro giocatore divenuto leggendario, il pivot Shaquille On'Neal, vinse tre campionati consecutivi tra il 2000 e il 2002. Bryant ha giocato sempre e solo per i Lakers, per vent'anni, mettendo a segno medie di 25 punti, 5,2 rimbalzi e 4,7 assists in 1.346 partite. Nella sua partita di congedo, quattro anni or sono, segnò 60 punti portando la squadra alla vittoria contro i rivali Utah Jazz.

Loading...

I suoi exploit sono innumerevoli. È il giocatore che in assoluto ha segnato più punti nell'intera storia della squadra di Los Angeles. È stato nominato Mvp, Most Valuable Player del campionato, e selezionato ben 18 volte per le partite degli All-Star, dove si affrontano i migliori giocatori dell'anno. Nel 2008 e nel 2012 vinse anche la medaglia d'oro alle Olimpiadi con la squadra nazionale americana create per i giochi.

Tributo a Kobe Bryant comparso sul tabellone prima dell’inizio della partita di Nba tra gli Spurs di San Antonio (Texas) e i Raptors di Toronto (Canada). Credits: Daniel Dunn-USA TODAY Sports TPX IMAGES OF THE DAY

Nato nel 1978 a Philadelphia era figlio d'arte, del pivot Joe “Jellybean” Bryant, che oggi ha 65 anni e negli anni Ottanta gioco' per ben sette stagioni in Italia per molteplici squadre. È dal padre che deriva il legame di Kobe, da bambino, con l'Italia. Quando aveva sei anni, la famiglia si trasferì a Rieti e poi a Reggio Calabria, Pistoia e Reggio Emilia, la città preferita del giovanissimo Kobe. Che giocava a pallacanestro ma anche a calcio - la sua squadra era il Milan - per poi però dedicarsi anzitutto al basket al rientro negli Usa in estate, dove eccelse. Considerato una guardia dai molteplici talenti come giocatore, Kobe venne poi selezionato nella National Basketball Association direttamente dal liceo, la Merion High School della Pennsylvania. A sceglierlo fu la squadra degli Charlotte Hornets nel 1996, al 13esimo posto, per poi spedirlo direttamente ai Lakers.

Lasciato il basket, Bryant non si fermò e si fece notare come imprenditore creativo: si dedicò con importanti riconoscimenti anzitutto a Hollywood. Nel 2018 vinse un premio Oscar per il miglior cortometraggio d'animazione, “Dear Basketball”, basato su una sua poesia dedicata allo sport. Fu il primo atleta professionista a vincere un Oscar. E anche il primo afroamericano a imporsi nella categoria dei cortometraggi d'animazione.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti