Casa, dove comprare nelle 10 capitali europee più gettonate

10/11Lisbona

Il 50% degli acquisti arriva dall’estero


default onloading pic
(© Jose Peral)

Il Portogallo conferma la tendenza a rimanere fra le prime nazioni più interessanti dal punto di vista immobiliare in Europa. Il motivo? Un ruolo importante lo ha giocato il progetto del Golden Visa, avviato nel 2012. Da quella data sono stati investiti da stranieri oltre 4,5 miliardi di euro di cui oltre il 50% a Lisbona. La città, affascinante, offre molte opportunità dal punto di vista immobiliare, soprattutto in palazzi d'epoca, molti ancora da ristrutturare. Visto l'aumento del 10% dei prezzi nel 2019, molti temono una bolla speculativa. Per fine 2019 si prevedono, in attesa dei dati definitivi, oltre 190mila compravendite di abitazioni in tutto il Paese, mentre per Lisbona, la previsione è di almeno 75mila abitazioni compravendute.

Dove si compra?
I quartieri di Lisbona che attraggono gli investitori sono oggi quelli che hanno già toccato valori alti per la città, ma che in prospettiva possono garantire una maggiore tenuta dei valori come Santo Antonio (4.500 euro al metro quadro), seguito da Misericordia (4.000 euro al metro quadro) che include le zone di Castelo e Baixa/Chaido. Altri quartieri interessanti sono Intendente, Santos e Mouraria, tutti con prezzi di vendita variabili fra i 3.100 e i 4.500 euro al metro quadro. Sono stati ben di 46 nazionalità diverse gli acquirenti di casa a Lisbona durante il 2019. Delle 75.000 compravendite stimate per la fine del 2019, il 58% saranno state effettuate da stranieri. Fra i compratori internazionali al primo posto ci sono i brasiliani (25 per cento), seguiti dagli inglesi (13 per cento) e dai francesi (11 per cento), gli italiani sono in crescita, ma sotto il 10 per cento.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...