Bollette, auto, affitti e conti in banca: come muoversi per l’eredità

2/11Fisco

L'agenda dell'erede / La casa in affitto

(© Bernard Jaubert)

Il trasferimento di un contratto di locazione “mortis causa” non comporta, per l'erede del locatore deceduto, alcun adempimento fiscale specifico (né imposta). Il contratto si trasferisce e può proseguire, anche se l'agenzia delle Entrate spiega come sia «opportuno che i nuovi intestatari provvedano a inviare all'ufficio dove è stato registrato il contratto una comunicazione del loro subentro». Nel concreto, anche se non è vietato farlo, non c'è obbligo di presentare il modello di registrazione locazioni immobili (Rli): il subentro emergerà alla scadenza del contratto, nel caso di nuova stipula.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti