sondaggio Re/max

L’agente immobiliare è «social addicted» e uno su due fa pubblicità su Facebook

di E.Sg.


default onloading pic
(goodluz - stock.adobe.com)

2' di lettura

Conserva i dati sulla nuvola digitale (67%), spende nell’advertising di Facebook (50,5%), conserva la fiducia verso i portali di annunci immobiliari (85%), il 16% dichiara di gestire un blog personale, e il 40% utilizza i video per fare “personal branding”. Sono alcui dei risultati che mergono da un sondaggio che Re/Max Italia ha condotto su 558 consulenti immobiliari in tutta la penisola. Le risposte ai 19 quesiti raccontano un professionista diventato “social addicted” e che predilige Facebook (33,1) e Linkedin (23,6%) a Twitter (9,4%) e Youtube (11,2%).
Sul tema della comunicazione c'è spazio di crescita.

L’indagine ha anche osservato come gli agenti immobiliari usano sempre più spesso i sistemi MLS (multiple listing service) e il porta a porta (21,7%), come fonte di acquisizione immobiliare, lascia spazio a risorse online (67,5%) e tools specifici. Secondo il report ci sono buone notizie sul fronte della presentazione degli immobili con numeri in crescita legati all’utilizzo di tecnologia per la realizzazione di planimetrie 2D/3D (47,5%) e virtual tour 360° (35,8%).

Per migliorare questi aspetti e in particolare la gestire della propria immagine sui social lunedì 1° aprile Re/Max porta in Italia, allo Spazio MIL di Milano, lo “Speaker Tour 2019 – Supercharge your success”, evento di formazione dedicato all’utilizzo di video sui social network, applicati al settore real estate.
Taylor Conroy, Nathan Dart e Jesse Peters, tre coach internazionali provenienti da background eterogenei, «metteranno a disposizione della platea – si lege in una nota – le più diverse expertise, gli ingredienti perfetti per centrare l’obiettivo, i partecipanti potranno affinare le migliori tecniche per attrarre la futura generazione di clienti ed imparare come costruire una mentalità orientata al cliente, trasformando i contatti online in risultati concreti».

«I video – spiegano da Re/Max – sono la chiave per creare un coinvolgimento autentico sui social, attraverso i video un professionista parla di sé, si fa conoscere e costruisce con i suoi follower giorno dopo giorno, video dopo video, un legame».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...