imprenditorialità a scuola

L’agricoltura smart dalla Sicilia vince il campionato delle startup di studenti

L’evento virtuale di Junior Achievement premia i progetti di carattere imprenditoriale per studenti delle scuole superiori da tutta Italia

default onloading pic

L’evento virtuale di Junior Achievement premia i progetti di carattere imprenditoriale per studenti delle scuole superiori da tutta Italia


3' di lettura

Una soluzione di agricoltura intelligente per rendere più efficiente e sostenibile la coltivazione dei campi. È con questo progetto che gli studenti dell'Itt Majorana di Milazzo si sono aggiudicati il titolo di Migliore Impresa JA 2020, alla finale nazionale fra startup create dagli studenti nell'ambito di Impresa in azione, il programma didattico di Junior Achievement Italia che sviluppa le competenze imprenditoriali negli studenti delle scuole superiori, preparandoli al futuro professionale cui hanno partecipato circa 11mila ragazzi.

Una finale interamente in realtà virtuale, che ha visto anche gli interventi della ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina, della ministra dell'Innovazione Paola Pisano e dell'Assessora a Trasformazione digitale e Servizi civici del Comune di Milano, Roberta Cocco.

Il team della classe 3 A indirizzo Elettronica e Elettrotecnica dell’istituto siciliano ha creato APS 2.0, una struttura intelligente capace di proteggere le coltivazioni, adattandosi alle diverse condizioni climatiche mediante una scheda a microcontrollore, dei sensori e due teli protettivi motorizzati.

I ragazzi si sono posti l'obiettivo di trovare una soluzione smart e sostenibile per tutelare i profitti delle aziende agricole riducendo le perdite causate dalle condizioni meteorologiche sfavorevoli. Eventi meteorologici avversi infatti possono azzerare completamente il lavoro di mesi e avere un impatto negativo sulla situazione economica dell'azienda agricola.

Il prodotto vincitore realizzato dai ragazzi, APS 2.0, è una struttura intelligente che, mediante una scheda a microcontrollore, dei sensori e due teli protettivi motorizzati, sceglie autonomamente il tipo di protezione da offrire alle coltivazioni, proteggendole a seconda del caso da eccessivo irraggiamento solare, pioggia, grandine, gelo e vento.

APS 2.0 interviene solo in caso di necessità, garantendo alle coltivazioni di potersi sviluppare all' aria aperta in caso di condizioni meteorologiche “normali”. È anche prevista la possibilità di alimentazione elettrica della struttura mediante pannelli fotovoltaici, il controllo da remoto mediante connessione a internet e l'interazione autonoma tra APS 2.0 e siti specializzati nel fornire dati relativi alle previsioni meteorologiche.

La finale del contest di startup per studenti ha visto molti altri progetti di grande valore e innovazione presentati dagli studenti di tutta Italia, che hanno ricevuto premi specifici o menzioni speciali, in particolare con riferimento all'applicazione delle competenze Steam (Science, Tech, Engineering, Art&Creativity, Math) focus di questa edizione.

In ambito Science cinque ragazze provenienti da tutta Italia hanno proposto progetti di cui è stata apprezzata l'innovazione e lo spirito imprenditoriale. Per il Tech Europa Community Service JA, un team di giovanissimi futuri tecnici del marketing dell'Istituto Europa di Pomigliano D'Arco si è distinto per l'applicazione di competenze digitali utili allo sviluppo e alla promozione di servizi innovativi e sostenibili rivolti ai cittadini.
Nell’Engineering il team AMA JA Italia degli studenti dell'IPSIA G. Ceconi di Udine, in ambito di Smart Manufacturing, hanno realizzato Eagle Entry, un sistema di controllo accessi rapido ed efficiente applicabile al settore dell'organizzazione di eventi .
Per l’Art SOS FOOD JA, ancora dell'ITT Majorana di Milazzo, è stato premiato per un prodotto di valenza sociale, contro lo spreco alimentare: una piattaforma di condivisione delle eccedenze agricole e del non raccolto, mettendo in contatto piccole aziende agricole, persone che hanno orti e altri utenti della zona.
Infine in ambito Math Rainless JA dell'Istituto Maria Ausiliatrice di Lecco ha creato una soluzione sostenibile, innovativa e pratica per tutti gli sportivi all'aria aperta: una pellicola di materiale plastico biodegradabile idrorepellente che permette alle gocce d'acqua di scivolare velocemente su maschera, occhiali, visiere senza lasciare residui.
Inoltre due progetti hanno vinto premi speciali per l'approccio umano trasversale alle STEAM:la mini-impresa Luggaggee dell'Istituto G. Marconi di Dalmine per il servizio innovativo di una “valigia virtuale” da poter scegliere in anticipo per permettere ai viaggiatori di trovare il bagaglio direttamente a destinazione per la migliore campagna verso i clienti e RI Cycle dell'Istituto Celestino Rosatelli di Rieti con il progetto di un'app semplice, intuitiva e soprattutto efficiente per il servizio di bike sharing a Rieti, un progetto già trasformato effettivamente in startup.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti