Aisent

L’algoritmo che scova l’anomalia

di Cristiana Gamba


1' di lettura

AISent si occupa di ricerca e sviluppo di algoritmi e soluzioni basate sull’intelligenza artificiale. L’ultimo dei progetti è un sistema di controllo qualità autonomo, in grado di apprendere il prodotto uscito correttamente dalla linea di produzione e riconoscere tutto ciò che è anomalo. In questo modo si può fare controllo qualità senza andare a programmare un sistema per un difetto nello specifico, ma predisponendosi per qualsiasi eventuale difettosità per pezzi anche in diverse posizioni. L’innovazione
L’intelligenza artificiale consente di risolvere problemi prima impensabili, andando a riconoscere pattern all’interno di dati. E proprio all’interno del vasto panorama degli algoritmi la startup si è specializzata nella rilevazione di anomalie, e quindi nel segnalare potenzialmente qualsiasi difetto o variazione dalla normalità. Buona parte di queste tecniche sono state inventate solamente negli ultimi quattro anno anni a livello accademico, Aisent è tra i primi ad impiegarle nell’industria e nel biomedicale.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti