la società di head hunting

L’algoritmo supera i bias del cacciatore di teste

di Francesca Barbieri


default onloading pic
(© Carol & Mike Werner)

1' di lettura

Inserire la persona giusta al posto giusto. Con questo obiettivo Exs, la società di executive search di Gi Group, utilizza l’intelligenza artificiale per evitare le 10 trappole cognitive a cui è esposto anche il selezionatore più esperto. Con Sda Bocconi ha messo a punto un metodo di valutazione che si basa su un algoritmo binario: ogni skill (8 manageriali e 4 di potenziale) viene valutata con domande pianificate e strutturate. «Con questo sistema - spiega Pasquale Natella, a.d. di Exs - non vogliamo risparmiare tempo, anzi i colloqui durano circa due ore, a tutto vantaggio della qualità della selezione». In due anni sono stati valutati mille candidati per un centinaio di posizioni.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...