Tutela dei diritti, le dieci strade per evitare il tribunale

4/12Diritto

L'arbitro bancario

default onloading pic
(14082)

Con soli 20 euro i clienti di banche e intermediari possono rivolgersi, anche senza l'assistenza di un legale, all'Arbitro bancario finanziario (Adf), per cause riguardanti servizi finanziari. Questo è il prezzo per l'inoltro del reclamo online. L'Abf è uno dei sistemi di risoluzione stragiudiziale delle controversie in ambito creditizio, che permette decisioni più rapide rispetto al tribunale ordinario (media di 266 giorni). Nel 2018, secondo l'ultimo rapporto annuale, sono stati presentati 27.041 ricorsi, di cui i tre quinti circa relativi alle cessioni del quinto dello stipendio.

L'assistenza dell'avvocato è facoltativa. Si può avviare il procedimento solo dopo aver inviato lettera di reclamo alla controparte. Possono essere riconosciute ai ricorrenti somme fino a 100mila euro o, in alternativa, accertamenti su diritti del cliente o obblighi della controparte. La richiesta inascoltata di cancellazione di un'ipoteca dopo l'estinzione di un mutuo, ad esempio, potrà passare direttamente davanti all'arbitro, senza attendere le lungaggini della giustizia ordinaria.

Le decisioni dell'Abf, sebbene non vincolanti come le sentenze del giudice ordinario, vengono rispettate dagli intermediari nella quasi totalità dei casi; il mancato adempimento alle decisioni dei Collegi è pubblicato sul sito dell'Abf.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...