ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl quesito del Lunedì

L’assegno unico spetta anche per i figli universitari con redditi sotto 8mila euro

Tutte le condizioni che fanno scattare l’aiuto alle famiglie, per ognuno dei figli maggiorenni a carico, fino al compimento dei 21 anni

di Ornella Lacqua e Alessandro Rota Porta

Assegno unico: 1,75 milioni le domande arrivate

1' di lettura

Domanda. Mio figlio ha 20 anni, frequenta l'università e percepisce un reddito annuo da locazione di immobili pari a 6mila euro. Io ho diritto all'assegno unico oppure ne sono escluso?
M.C. - Milano

Risposta. L'assegno unico e universale spetta ai nuclei familiari con figli al ricorrere di determinate condizioni. Nelle famiglie con figli maggiorenni l'assegno spetta per ciascun figlio maggiorenne a carico, fino al compimento dei 21 anni che:
– frequenti un corso di formazione scolastica o professionale,oppure un corso di laurea;
– svolga un tirocinio oppure un'attività lavorativa e possieda un reddito complessivo inferiore a ottomila euro annui;
– sia registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per l'impiego;
– svolga il servizio civile universale.
Inoltre, l'assegno spetta per ogni figlio con disabilità a carico, senza limiti di età. Nel caso prospettato, il genitore potrà percepire l'assegno unico per il figlio maggiorenne, fino al compimento del 21° anno di età, in quanto il giovane frequenta un corso di laurea e possiede un reddito inferiore a 8mila euro annui.

Loading...

Il quesito è tratto dall'inserto L’Esperto risponde in edicola con Il Sole 24 Ore di lunedì 21 febbraio.

Consulta L'Esperto risponde per avere accesso a un archivio con oltre 200mila quesiti, con relativi pareri. Non trovi la risposta al tuo caso? Invia una nuova domanda agli esperti

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti