analisila partita leghista

L'assenza “strategica” di Salvini dal Palazzo

di Barbara Fiammeri

(ANSA)

2' di lettura

Nulla è casuale. Matteo Salvini ieri ha disertato l’incontro con Elisabetta Casellati, lasciando ai suoi due capigruppo il compito di rappresentare alla presidente del Senato, incaricata dal capo dello Stato di sondare le possibilità di un governo M5s-Centrodestra, la posizione della Lega. Una scelta motivata con il «precedente impegno» preso a Catania in vista delle elezioni che si terranno a giugno.

Ma la sua mancata presenza a Roma contiene un messaggio implicito e di grande impatto comunicativo: Salvini si smarca dalla passarella allestita a Palazzo Giustiniani, anticipando così, prima ancora dell'inizio di questo primo giro di consultazioni, di attendersi un nulla di fatto.

Loading...

Mentre i suoi avversari e alleati, che si chiamino Di Maio o Berlusconi, ribadiscono le loro posizioni in giacca e cravatta davanti a una selva di telecamere e microfoni allestiti per l’occasione, Salvini continua a mostrarsi circondato dalla gente comune, in un clima di perenne campagna elettorale.«Io sono pronto, se cadono i veti il governo si fa anche domani», è il mantra che ripete quotidianamente sottolineando che lui - al contrario del candidato premier del M5s - è pronto anche a rinunciare alla guida del Governo.

In realtà il leader della Lega è consapevole che, salvo miracoli, il portone di Palazzo Chigi non si aprirà per lui. Sia nel caso di un eventuale (quanto al momento remoto) accordo con il M5s, sia nell'ipotesi di un esecutivo del Presidente che vedesse anche la Lega nella maggioranza, non sarà certo Salvini ad aggiudicarsi la premiership.

Ecco perchè in questo momento il suo obiettivo principale è quello di consolidare la sua leadership nel centrodestra (e il possibile sorpasso della Lega su Fi domenica in Molise sarebbe un ulteriore tassello) attraverso la quale potrà o condizionare l'eventuale governo a partecipazione leghista o mettersi alla guida dell'opposizione puntando a nuove elezioni a breve. In entrambi i casi sarà protagonista, proprio come è avvenuto restando lontano dai Palazzi romani.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti