Plusplus 24 Fisco ai

L’assistente virtuale che aiuta i professionisti nella ricerca dei dati

di S.L.


default onloading pic

3' di lettura

Rendere più efficiente - soprattutto in termini di tempo risparmiato - ed efficace la ricerca di informazioni online. Grazie all’utilizzo di tecnologie di ultima generazione come l’intelligenza artificiale che, da elemento tipico dei grandi film di fantascienza, diventa uno strumento di utilizzo quotidiano, anche nella gestione dello studio professionale.

Con questo obiettivo Plusplus 24 Fisco - piattaforma pensata per i professionisti che integra online tutte le fonti del Gruppo 24 Ore - si è trasformata in Plusplus 24 Fisco Ai, proponendosi non solo come banca dati, ma anche come “assistente di studio” all’avanguardia.

Sia la nuova organizzazione dei contenuti - più intuitiva e di più semplice consultazione, a partire dall’home page -, sia gli strumenti innovativi che utilizzano l’intelligenza artificiale hanno infatti l’obiettivo di assistere gli utenti nella ricerca di dati, informazioni puntuali o documenti. Nel minor tempo e con il livello di massima precisione possibile.

GLI STRUMENTI
GLI STRUMENTI
GLI STRUMENTI

Interagire con «Alf»
La prima grande novità di Plusplus Fisco 24 Ai è l’Artificial loyal friend, Alf. Questo sistema di intelligenza artificiale, creato da Mauden per le banche dati del Gruppo 24 Ore, è in grado di rispondere a domande formulate in linguaggio naturale e si propone come un vero e proprio assistente virtuale capace non solo di affiancare l’utente nella ricerca, madi renderla molto più semplice.

Nello specifico, l’assistente di Plus Plus 24 Fisco utilizza Watson di Ibm, un sistema di cognitive computing in grado di apprendere in modo automatico nella ricerca di informazioni, attingendo dal patrimonio documentale del Gruppo 24 Ore: dal quotidiano alle guide normative; dall’esperto risponde alle fonti ufficiali (come l’agenzia delle Entrate, la giurisprudenza e i Codici).

È la prima volta in Italia che una banca dati professionale è stata potenziata con un assistente virtuale abilitato dall’ intelligenza artificiale, permettendo agli utenti di interagire con 1,5 milioni di documenti conservati in digitale.

Ecco qualche esempio concreto delle capacità di Alf:  può rispondere a domande vere e proprie - e, quindi, non alla semplice “somma” di parole chiave - come: «Qual è l’aliquota Iva negli Emirati Arabi Uniti?». Oppure: «La fattura con scontrino deve essere necessariamente elettronica?». O persino individuare un documento o una legge («Alf, mi trovi il testo del Dpr 917/1986?») , andando direttamente al punto, senza condannare l’utente a selezionare quello giusto in una rosa di documenti selezionati perché “affini” a quanto cercato.

Dal chatbot alla linea diretta
La risposta che viene visualizzata nel chatbot è accompagnata dalla versione integrale del documento e corredata da approfondimenti, quesiti e schede pratiche, consultabili in pochi secondi per conferma oppure, se necessario, da utilizzare per ampliare ulteriormente la propria ricerca.

Il servizio di chatbot è attivo 24 ore su 24 e permette, tra le altre cose, all’utente di rimanere aggiornato sulle news, chiedendo ad Alf: «Quali sono le ultime notizie di economia?».

È uno strumento utile anche per chi ha bisogno di capire meglio le funzionalità della piattaforma stessa: Alf fornisce risposte sulle modalità di ricerca o di stampa; aiuta il professionista a creare dei dossier e ad attivare degli alert relativi a determinati argomenti.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti