STRATEGIE E OBIETTIVI

L’auto elettrica di Hyundai riparte con il marchio Ioniq

Il primo veicolo con il brand dedicato agli EV sarà lanciato all’inizio del 2021. La casa coreana vuole vendere entro il 2025 un milione di veicoli completamente elettrificati

di Giulia Paganoni

default onloading pic

Il primo veicolo con il brand dedicato agli EV sarà lanciato all’inizio del 2021. La casa coreana vuole vendere entro il 2025 un milione di veicoli completamente elettrificati


3' di lettura

il gruppo Hyundai rinnova la gamma con Tucson e Santa Fe ora disponibili in diverse varianti elettrificate. Due modelli a ruote alte che rinnovano l’offerta di propulsori; infatti, per Tucson sono disponibili le versioni Mild-hybrid da 48 Volt, Full-hybrid e la ricaricabile alla spina plug-in hybrid. Ma anche il suv di grandi dimensioni, Santa Fe, sarà disponibile sia in versione full hybrid sia nella variante ibrida plug-in con trazione integrale. Ricordiamo, inoltre, che Santa Fe è il primo suv targato Hyundai ad adottare la nuova piattaforma di terza generazione che introduce miglioramenti in termini di performance, maneggevolezza (ricordiamo che parliamo di un veicolo lungo 4.785 mm, un incremento di 15 mm rispetto alla precedente), efficienza e sicurezza.

Due modelli (Tucson e Santa Fe) che con questi aggiornamenti vanno all’attacco, sfidando i tedeschi e posizionandosi in prima linea per la corsa all’elettrificazione.

Loading...

La strategia di accelerazione in direzione del mondo elettrico comprende sempre più modelli a batteria. L’obiettivo, infatti, è quello di vendere, entro il 2025, un milione di veicoli completamente elettrificati (ibridi e Bev, battery electric vehicle) e raggiungere la quota di mercato del 10%, globale per diventare uno dei maggiori protagonisti in ambito elettrico. All’interno della strategia 2025, Hyundai punta a produrre 560mila veicoli 100% a batteria (Bev) in aggiunta a quelli di celle a combustione (Fcev, Fuel cell electric vehicle) alimentate a idrogeno. A tale scopo, il marchio sud-coreano ha di recente annunciato il lancio del brand Ioniq che sarà dedicato ai veicoli elettrici a batteria dando vita una nuova era della mobilità elettrica per il colosso sud-coreano. Una strategia che risponde alla domanda in rapida crescita del mercato e accelera il piano Hyundai di diventare punto di riferimento nell’elettromobilità. Già dal nome del nuovo brand si può intuirne la strategia: “ion” che significa ione e “unique” che vuol dire unico: un programma di ricerca e sviluppo a lungo termine incentrato sulla mobilità eco-sostenibile. Sulla base di quel progetto, Hyundai ha presentato nel 2016 un modello denominato proprio Ioniq, prima e unica auto al mondo ad offrire la scelta tra tre propulsioni elettrificate su un’unica carrozzeria: ibrida, ibrida plug-in ed elettrica. Ora Ioniq rappresenta il continuo e crescente impegno del marchio nei confronti della sostenibilità e dell’innovazione e sarà fondamentale nel raggiungimento degli obiettivi di mobilità a zero emissioni dell’azienda. Ioniq viene promosso dunque da nome di un modello a vero e proprio category brand della mobilità pulita.

La road map prevede il lancio di tre nuovi modelli nei prossimi quattro anni che combineranno le competenze attuali con le future innovazioni in grado di integrare l’auto in uno stile di vita connesso ed ecologico.

Particolari saranno i nomi dei nuovi modelli: i numeri pari saranno utilizzati per le berline, mentre i numeri dispari per i suv.Il primo veicolo del nuovo marchio sarà il cuv di medie dimensioni “Ioniq 5”, che verrà lanciato all’inizio del 2021. Si basa sulla concept elettrica “45”, presentata al Salone di Francoforte 2019 come omaggio alla prima concept car Hyundai. Nel 2022 sarà la volta della berlina “Ioniq 6” che si baserà sull’ultima concept Ev Hyundai “Prophecy” (presentata lo scorso marzo) cui seguirà, all’inizio del 2024, il suv di grandi dimensioni “Ioniq 7” che sarà contraddistinto dall’iconico design esterno di “Prophecy”, caratterizzato da una silhouette aerodinamica dalle proporzioni perfette. Tutti i modelli del nuovo brand saranno basati su una piattaforma modulare elettrica globale, conosciuta come E-Gmp, che consentirà una ricarica rapida e un’ampia adozione di sistemi di guida assistita. Inoltre, questa piattaforma dedicata ai veicoli elettrici permetterà di riprogettare lo spazio all’interno del mezzo con sistemi ora diventati (quasi) essenziali con interfacce semplici, intuitive e progettate ergonomicamente per far sentire i passeggeri a proprio agio.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti