analisi tecnica

L’azionario globale torna sui massimi storici

di Andrea Gennai


default onloading pic
(James Thew - Fotolia)

2' di lettura

I listini azionari continuano a correre e ora l’azionario mondiale si ritrova sui massimi storici. Dopo una prolungata fase laterale durata da maggio a ottobre, l’equity ha imboccato con forza la strada di un nuovo rialzo rompendo la congestione e riportandosi sui massi mi del gennaio 2018. Il livello oggettivamente è molto importante. Sarebbe opportuno che l’indice rompesse con forza i massimi storici per aprire una nuova fase rialzista in terreni che fino a oggi non sono mai stati esplorati.

I livelli e il bilancio

L’indice Msci World ha chiuso la settimana a 2.252 punti, pochi punti sopra il precedente massimo storico. Al momento quindi sta realizzando un perfetto doppio massimo. Sin dalle prime sedute della nuova settimana sarà possibile capire la strada che intende prendere il mercato. Siamo proprio a un bivio: la mancata rottura potrebbe avviare una nuova fase laterale dettata dal mancato superamento di un ostacolo così importante.

LEGGI ANCHE: Europa positiva, Wall Street da record

Se questo dovesse accadere, anche perché molti oscillatori sono in ipercomprato, non sarebbe nulla di particolarmente negativo per l’indice che manterrebbe ancora un’impostazione al rialzo. Le medie mobili a 50 e 200 periodi sono indirizzate verso l’alto. Le quotazioni possono anche subire una correzione significativa a causa dell’eventuale mancato superamento della resistenza. I l primo supporto significativo si attesta in area 2.120 punti e transita in prossimità della media a 200: solo al di sotto di questo livello il trend rialzista di fondo potrebbe essere incrinato.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...