la rivoluzione dell’e-commerce

Bose chiude i negozi in Europa e Usa: «Venderemo solo online»

La notizia di Bose non significa però la fine dei negozi fisici. Nella distribuzione di prodotti la coda lunga continua ad esistere

di L.Tre.

default onloading pic
(ANSA)

La notizia di Bose non significa però la fine dei negozi fisici. Nella distribuzione di prodotti la coda lunga continua ad esistere


2' di lettura

La statunitense Bose, tra i più noti produttori di apparecchiature audio, chiuderà tutti e 119 i negozi che possiede in Europa, Nord America, Australia e Giappone. Lo ha comunicato l’azienda in una nota, motivando la decisione con il fatto che i suoi prodotti «sono sempre più acquistati attraverso l’e-commerce». Il numero dei licenziamenti non è noto.

Resteranno aperti gli altri 130 negozi in Cina e negli Emirati Arabi Uniti, più quelli in India, Sudest asiatico e Corea del Sud. «Dato il forte passaggio allo shopping online in mercati specifici - si legge in una nota dell’azienda rilanciata dall’Ansa - Bose prevede di chiudere i restanti 119 negozi al dettaglio in Nord America, Europa, Giappone e Australia nei prossimi mesi».

La scomparsa dei negozi fisici
La notizia di Bose non significa però la fine dei negozi fisici. Per quanto le dinamiche di rete nel digitale spingano per la formazione di monopoli di fatto, nella distribuzione di prodotti la coda lunga continua ad esistere. Esistono cioè aggregazioni di oggetti e servizi che sfuggono alle ricerche algoritmiche della rete. Detto altrimenti, l’e-commerce per i prodotti fisici non è la metafora dello streming per la musica. Non si stanno smaterializzando i beni fisici. Chi apre una attività commerciale deve capire bene che sono cambiate le regole del gioco. Apple non esisterebbe senza i propri store. Amazon sta aprendo nuovi punti vendita fisici. Esiste una spazio dove il prodotto va spiegato, descritto e toccato. Il lugo fisico si presta a una esperienza di acquisto diversa da quella su smartphone. E non è solo la presenza di un essere umano a fare differenza. La musica, per esempio, si ascolta, non solo con le cuffie ma anche in ambienti adatti dove il suono può avere prestazioni superiori. Bose questo lo sa meglio di altri. Forse non ci ha creduto abbastanza.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...