riciclo

L’economia circolare si fa largo nel mondo del design con lampade di carta e cartone riciclate

di Cristina Casadei

2' di lettura

L’economia circolare entra in punta di piedi nel regno del design e dell’arte.
Dal bidone bianco dove ormai siamo abituati a riporre gli imballaggi di carta e cartone al design il salto è alto ma possibile. Ci vuole molta creatività e immaginazione ma il contenitore delle uova con la sua carta grezza e ruvida e le sue forme ondose può diventare la materia prima di lampadari retrò che sprigionano una luce molto calda, mentre facendo spazio alla fantasia sagome di animali di cartone riciclato possono entrare nelle stanze dei più piccoli con la loro luce gioiosa . Il Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica, il Comieco, ha voluto portare al Mudec la carta illuminata, nata dall’incontro di designer e mani sapienti capaci di trasformare carta e cartone riciclati in oggetti che fanno parte del design domestico.

L’altra faccia del macero

L’altra faccia del macero

Photogallery9 foto

Visualizza

Al Museo delle culture verranno presentate 40 opere che sono la cosiddetta altra faccia del macero, che tra l’altro coincide anche con il nome dell’osservatorio permanente di Comieco sulla produzione artistica e di design che ha scelto carta e cartone riciclati come mezzo espressivo. Nella carta illuminata prevale il Made in Italy con stili diversi: retrò con le creazioni Eetico e con le lampade “Egg of Columbus” di Seletti che usa la carta ruvida come quella utilizzata appunto per le confezioni delle uova. Ci sono poi le lampade per i più piccoli che hanno la forma di animali di Cartunia Design e poi l’ultimo nato Gorg che ha come materia prima un cartone ondulato, versatile e flessibile, realizzato con carte riciclate e riciclabile al 100 per cento. «Il Fuori Salone è un’occasione per mostrare come da carta e cartone, materiali riciclabili e riciclati per eccellenza, si possono creare oggetti d’arredo straordinari, frutto di un comune sentimento artistico ma anche di una cultura sociale e civica fondata sul rispetto per l'ambiente e la tutela delle risorse», spiega Carlo Montalbetti, direttore generale Comieco. Nel corso degli ultimi 20 anni l’Italia ha fatto grandi e costanti passi in avanti al punto che oggi arriviamo a riciclare circa 10 tonnellate di carta al minuto e grazie alla raccolta differenziata, 4 imballaggi su 5 vengono oggi riciclati e rinascono sotto forme nuove.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti