ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAnimazione

L’economia spiegata ai bambini con i cartoni

di Raoul de Forcade

Cartoon. Il divano Sòfa abbraccia stretto Alberto Forchielli, in versione pupazzo

2' di lettura

Spiegare l’economia ai ragazzini di 10-11 anni, quelli che stanno finendo le scuole elementari e si avviano alle medie, facendoli divertire ma anche passando loro nozioni corrette, con la semplicità e l’immediatezza proprie dei cartoni animati. O meglio, di pupazzi animati, con le fattezze, le voci (e i testi) dell’imprenditore Alberto Forchielli e dell’economista Fabio Scacciavillani. Nonché il divano parlante Sòfa, che non è economista né imprenditore ma una spalla indispensabile, pronta a dialogare e a far domande.

Questi personaggi, e molti altri, fissi e occasionali, sono i protagonisti della serie animata Clay Economy, in 13 puntate da circa 4 minuti ciascuna; dove “clay” sta per argilla, che rimanda al materiale (in realtà plastilina, insieme ad altri prodotti) di cui sono fatti i pupazzi, animati con la tecnica della stop-motion, che simula il movimento grazie ad immagini fotografiche delle marionette, trasmesse poi in sequenza video. La serie sarà presentata in anteprima al Festival dell’economia di Trento.

Loading...

«L’idea di questa serie – spiega Alberto Forchielli – in realtà non è partita da noi ma da Fabio Tamburini (direttore del Sole 24 Ore, ndr), il quale, a più riprese, mi ha detto che mancava un cartone per raccontare l’economia ai più piccoli. All’inizio ero scettico ma poi mi sono reso conto che effettivamente per i ragazzi di 10-11 anni non c’era nulla, neppure in lingua inglese, in grado di divertirli e spiegare loro cose sensate sull’economia. Allora ci siamo mossi, con Scacciavillani, e abbiamo incontrato Monica Fibbi (autrice di cortometraggi e serie per bambini, ndr) e Bibiana Petrera (la regista, ndr) con le quali abbiamo creato la casa di produzione Uffa, autofinanziandoci».

I testi, prosegue Forchielli, «li ha scritti Scacciavillani, che è bravissimo in questo; e poi Monica e Bibiana li hanno rivisti, per renderli a misura di cartoon. Sempre loro hanno avuto l’idea di far interagire i due pupazzi con un terzo: il divano Sòfa. Ma non solo. Perché in alcune puntate compaiono anche i pupazzetti dei miei cani, Toto e Gaia, e quelli dei figli di Fabio: Vera, Antea e Francesco».

Per finire l’opera, aggiunge Forchielli, «ci sono voluti circa sei mesi, non è stato facile trovare la giusta misura tra il racconto dell’economia e gli spunti divertenti, ma alla fine i 13 episodi sono stati concepiti come una “stagione” di una serie televisiva. E il Festival di Trento si è presentato come l’occasione giusta per l’anteprima. L’idea, poi, è di offrire i prodotti a grandi vettori, come Rai, Mediaset, Sky o Netflix».

Speciale Festival dell’Economia di Trento 2022

La cronaca giorno per giorno

Un superdossier con le notizie, e cronache degli eventi del festival e del Fuori Festival, e quelli sull’Economia del territorio.
Ecco i live giorno per giorno: 2 giugno
- 3 giugno - 4 giugno- 5 giugno

Il programma del Festival

Ecco il programma giorno per giorno, con tutti i panel del cartellone principale e quelli delle diverse sezioni, direttamente dal sito della manifestazione. Il programma

I video on demand di tutti gli eventi

Un ricco palinsesto di incontri, eventi, talk e keynote a cui hanno preso parte opinion leader di rilevanza nazionale ed internazionale e personalità di spicco tra scienziati e ricercatori, rappresentanti della società civile e delle istituzioni, economisti, imprenditori e manager.
Registrati per rivedere i video on demand di tutti gli eventi del Festival dell'Economia di Trento 2022

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti