la partnership

L’economia spiegata dal Nano con i video del Milanese Imbruttito

Pagamenti digitali, spread, Pil, titoli di Stato: l’educazione finanziaria passa anche dal sorriso. Quello che strappa nei video realizzati con il Sole 24 Ore dal Milanese Imbruttito

di Marco lo Conte


L’economia spiegata dal nano: i pagamenti elettronici

2' di lettura

Ha in mano una piccola azienda familiare, in cui lavora il figlio (che adora e che immagina al suo posto in futuro). Adora usare uno slang fatto di anglicismi e parole inventate, per imporre la sua leadership alla sua squadra. Lavora con una squadra di fidati collaboratori, spronandoli a raggiungere nuovi clienti e aumentare il fatturato, e a non mollare finché i risultati non sono stati raggiunti. Lotta ogni giorno con ostacoli come la burocrazia, la concorrenza agguerrita, le difficoltà infrastrutturali.

E' il profilo comune a milioni di piccoli imprenditori italiani che costituiscono l'ossatura dell'economia italiana e da cui – nonostante tutto – dipende una fetta importante del Pil italiano.

La maschera milanese
Nella sua versione umoristica è, però, il profilo del Milanese imbruttito, la maschera interpretata dall'attore Germano Lanzoni (l'altro volto del Milanese Imbruttito è Luca Abbrescia, l'uomo delle interviste dalle risposte assurde) che da anni rappresenta l'icona ironica della milanesità imprenditoriale.

Il lettore tipo del Sole 24 Ore, praticamente. Ed è proprio grazie a questa affinità che è nato l'incontro tra la testata economica numero uno in Italia e lo staff del Milanese Imbruttito che ha dato vita ad una partnership strategica: prima il video di lancio del nuovo sito del Sole 24 Ore, la scorsa primavera e ora un vero e proprio corso di educazione finanziaria in cui vengono presi in esame i concetti chiave della nostra vita economica: il Pil come lo spread, le azioni, le obbligazioni, i pagamenti digitali.

Proprio a questo tema è dedicata la prima puntata della serie che vede protagonisti i due comprimari del Milanese Imbruttito: il figlio dell'imprenditore ossia il “nano” (variante italianalizzata del milanese “nani” e il “Giargiana” (ossia “forestiero”) cioè l'eterno stagista, operativo nell'azienda del signor Imbruttito e sempre al di sotto delle aspettative.

Se il Nano docet
Lo storytelling passa di qui: con il Nano che da buon lettore del Sole 24 Ore insegna al Giargiana il funzionamento dei titoli di Stato, la tassazione, gli investimenti. Ovviamente sotto gli auspici del padre, che sovrintende a questa attività educativa con la consueta ironia e humor. Fondamentali le metafore, che il Nano utilizza per insegnare al Giargiana le parole chiave dell'economia, con esiti comici che non vogliamo svelarvi. Il tutto a conferma del fatto che la cultura può passare attraverso ogni canale possibile se si utilizzano con abilità le armi della comunicazione, fino a fare educazione finanziaria su YouTube, con i volti di una serie comica.

Il deficit di educazione finanziaria
Perché, lo ricordiamo, ironia a parte la carenza di alfabetizzazione finanziaria è un problema rilevante in Italia: solo il 37% degli adulti sa come funziona l'inflazione, la diversificazione, i rendimenti composti. Li italiani sono 63esimi a livello internazionale su 148 paesi censiti dall'Ocse: troppo poco per la seconda manifattura d'Europa e per uno dei protagonisti del G7.

A questo scopo è nato nel 2017 il Comitato per l'educazione finanziaria, guidato da Annamaria Lusardi, che ha attuato una strategia nazionale volta proprio a rialzare questo livello infimo di conoscenza, con il quale il Sole 24 Ore ha attivato una serie di collaborazioni nel recente passato e anche per il futuro.

GUARDA TUTTA LA SERIE DEI VIDEO

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...