Settenote

L'elettronica visionaria di Nicolás Jaar a Roncino di Oira

Fra gli altri appuntamenti jazz a Pescara con Maria Pia De Vito e hip hop di Ghemon a Prato

di Angelo Curtolo

default onloading pic

Fra gli altri appuntamenti jazz a Pescara con Maria Pia De Vito e hip hop di Ghemon a Prato


2' di lettura

Andiamo nella cava Roncino di Oira, in un villaggio di pietra a Montecrestese e altri straordinari luoghi fra Lago Maggiore e Valle Ossola:per ascoltare l'elettronica visionaria di Nicolás Jaar, il jazz per immagini di Paolo Fresu, Ramberto Ciammarughi e Gianluca Folì e molto ancora. E poi jazz a Pescara con Maria Pia De Vito e l'hip hop di Ghemon a Prato.

Oira

Da oggi al 26 luglio nella cava dismessa Roncino di Oira, una piccola frazione della Val D'Ossola, la 14a edizione di Tones on the Stones: oltre alla cava, anche in altri luoghi straordinari come gli Orridi di Uriezzo (conosciuti anche come il Grand Canyon del Piemonte), il Villaggio Ghesc di Montecrestese (un borgo medievale interamente di pietra), Alpe Devero (una conca di pascoli sulle Alpi Lepontine a quasi 2.000 metri) e il comune di Baveno, sulla sponda piemontese del Lago Maggiore. Fra musica, danza, performance, arte visiva, circo contemporaneo, architettura, filosofia, incontri, workshop ed escursioni, la programmazione si articola in spettacoli aperti al pubblico e in approfondimenti teorici. Tra i primi, domani sera a Ghesc ecco Joseph Tagliabue, figura di spicco della scena alternativa italiana, tra folk ed elettronica.

Pescara

Questa sera al Teatro d'Annunzio serata conclusiva del festival Pescara Jazz con il pianista Claudio Filippini, che da una solida formazione jazzistica ha elaborato una personale concezione musicale, in cui la dimensione onirica ha un ruolo importante. Apre alla voce di Maria Pia De Vito, con Julian Mazzariello al piano, Enzo Pietropaoli al contrabbasso e Alessandro Paternesi alla batteria: Dreamers è il titolo del concerto, un invito a sognare ispirato a un verso di Peter Gabriel, che trasporta gli ascoltatori dall'Italia all'amato Brasile attraverso il jazz e il rock.

Prato

Fino al 25 all'Arena del Centro per l'Arte Contemporanea Pecci ecco la Pecci Summer Live. Conclude la rassegna Ghemon, tra i più talentuosi e apprezzati artisti hip hop italiani, che negli anni ha saputo rinnovare il suo personalissimo stile: rap mescolato al soul, al funk, al jazz e alla musica italiana. Nel 2019 partecipa al Festival di Sanremo con il brano Rose Viola (disco d'oro), ottenendo un largo consenso di pubblico e critica. Lo scorso aprile, in pieno confinamento, esce il suo sesto disco Scritto nelle stelle che esordisce al 2° posto della classifica.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti