Dall’età media dei docenti agli alloggi, il Senato racconta la condizione degli studenti nelle università

8/9Universita

L’esonero dai contributi

(mauritius images / AGF)

La quota di studenti che fruiscono dell’esonero totale dalla contribuzione è aumentato in modo molto significativo negli atenei statali, in cui essa è più che raddoppiata. Anche negli altri atenei si è registrato un incremento della stessa, ma in misura più contenuta (specie in quelli telematici). Dal rapporto viene fuori che lo strumento della no tax area concorra in maniera decisiva al rafforzamento del diritto allo studio: è in crescita il numero di studenti beneficiari dell’esonero totale dal contributo unico. La quota degli studenti che beneficiano dell’esonero per ragioni diverse dalla no tax area nel triennio 2'16-2019, in rapporto agli iscritti, rimane tendenzialmente stabile. In particolare, la quota più rilevante, relativa ai beneficiari delle borse di studio, passa dal 10,2% nell’a.a. 2016/2017, all’11,1% nell’a.a. 2017/2018 all’11% nel 2018/2019.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati