previdenza

L’esposizione ai BTp mette al tappeto i fondi pensione negoziali

di Gianfranco Ursino


2' di lettura

Il 2018 sarà molto probabilmente un anno da dimenticare per i fondi pensione negoziali. Da inizio anno solo il comparto azionario registra rendimenti medi in linea con la rivalutazione del Tfr. L’innalzamento dei rendimenti sul mercato obbligazionario ha comportato una discesa dei prezzi dei titoli di Stato che sono molto presenti nei portafogli dei fondi negoziali. Dati che dovrebbero far riflettere chi in questi giorni propone di lanciare i Cir (conti individuali di risparmio), con l’idea di concentrare i portafogli delle famiglie italiane in BoT, CcT e BTp dietro la concessione di incentivi fiscali (se mai produrranno un guadagno)

Come emerge dalla tabella elaborata dall’Ufficio Studi di Consultique, da gennaio a fine agosto scorso (ultimi dati disponibili) sono stati fortemente penalizzati i comparti garantiti e obbligazionari dei fondi pensione negoziali che investono solo o principalmente in bond e titoli di Stato. E le le perturbazioni più forti a quella data dovevano ancora arrivare.

La situazione di mercato poco rosea per il cosiddetto reddito fisso ha penalizzato anche le linee bilanciate. In particolare rispetto a una rivalutazione netta del Tfr da inizio anno pari all’1,19%, i comparti bilanciati dei fondi pensioni hanno reso in media solo lo 0,33% nei primi otto mesi dell’anno. Nello stesso arco temporale le linee obbligazionarie e garantite hanno fatto in media anche peggio, evidenziando rendimenti medi negativi rispettivamente del -0,56% e del -1,43%. Solo i comparti azionari hanno battuto di misura il Tfr con un rendimento medio dell’1,21%. Numeri che iniziano ad appesantire le performance dei fondi negoziali anche su orizzonti temporali più lunghi: sulla distanza di tre anni i comparti garantiti (+0,25%) e obbligazionari (+4,8%) sottoperformano la rivalutazione netta del Tfr (+4,93%) e solo i comparti bilanciati (+8,63%) e azionari (+13,18%) riescono a superare ancora l’asticella del Trattamento di fine rapporto.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti