Tempo libero

L’estate riconquista i suoi spazi e tornano i festival open air

Musica, teatro, danza, fotografia, cultura in alcuni degli scenari più spettacolari dalle Dolomiti alla Sicilia. Ecco alcune delle mete da raggiungere da soli o in compagnia

di Lucilla Incorvati

Articolo aggiornato il 6 luglio

Foto di: Fabrizio Giammarco per «Paesaggi Sonori»

12' di lettura

Sulle vette di montagne, sulle rive di laghi e di fiumi, nelle piazze di borghi storici. E ancora sulle spiagge, nel bel mezzo di campagne, colline e nelle cave dei boschi dove i suoni rimbombano ancora di più, nelle corti dei castelli e nei giardini aperti. Riparte l’Italia dei festival che diventano meta di un piccolo grande viaggio, richiamati dalla passione ora per la musica, ora per il teatro, il cinema, la fotografia, la letteratura. Impossibile ricomprenderli tutti! Ecco una piccola selezione di dove andare fino a settembre.

Musica sulle vette

Dai concerti all’alba a quelli sulle vette in alta quota, raggiunti dopo cammini comuni o piccolirapiti dagli ampi spazi e dalle vibrazioni dei suoni e nulla più. Sono le manifestazioni musicali sulle alture che quest’anno si sono uniti dando vita alla Rete dei festival di montagna accomunati dall'obiettivo di valorizzare gli ambienti montani e naturali attraverso manifestazioni culturali a basso impatto. Questi eventi sono organizzati in tutta Italia, dalle Alpi fino agli Appennini, in aree naturali di grande valore paesaggistico che possono trarre beneficio dalla visibilità e dal richiamo di questi festival. Ma sopratutto puntano ad un modello di turismo sostenibile, basato su un'economia circolare, in luoghi naturali ancora poco antropizzati che abbiano proprio il paesaggio e la natura come elementi centrali. Il più noto è Suoni delle Dolomiti che regalerà un mese (23 agosto/24 settembre) di appuntamenti ambientati raggiungibili a piedi dal pubblico e dai musicisti, negli scenari più affascinanti delle Dolomiti trentine da scoprire nelle settimane meno frequentate. Non mancherà il Trekking de I Suoni e l’Alba delle Dolomiti. L'anteprima del festival si terrà il 15 luglio alle ore 12 sull'altipiano di Lavazé, in Val di Fiemme, un luogo, profondamento segnato dal passaggio della tempesta Vaia. Hanno lo stesso spirito anche Paesaggi Sonori (in Abruzzo dal 18 luglio al 28 agosto cinque concerti in cinque luoghi di valore paesaggistico), Musica sulle Apuane (Toscana 4 luglio 8 agost), MusicaStelle Outdoor (Valle d’Aosta 24 giugno/24 agosto), RisorgiMarche (dal 16 luglio in vari centri delle Marche con il nuovo format dell’anello ciclabile il 22 agosto mentre il 29 c’è un concerto escursione nel territorio di Muccia e il 31 agosto il gran finale con il ritorno sui prati montani), Suoni Controvento (in tutta la Umbria da luglio a fine agosto), Suoni della Murgia (fino al 24 settembre in Puglia in Alta Murgia per masserie storiche come la Dimora Cagnazzi) tutti accomunati dal fatto che la musica diventa un mezzo di scoperta di luoghi, talvolta indediti. Anche in Piemonte c’è una bella selezione. Se tra le cime del Verbano - Cusio - Ossola, fino al 5 settembre sono previsti 12 concerti gratuiti fino ai 2.200 metri, dal 18 luglio al 22 agosto (Val di Susa, Val Chisone e Val Pellice) la 17esima edizione di Scenario Montagna con oltre 25 appuntamenti è una vasta esplorazione di territori e linguaggi artistici (musica, teatro e passeggiate tra i sentieri) che coinvolge parchi e aree protette, beni culturali e musei.
Da non perdere anche la 15esima edizione di Tones of the Stones (dal 14 luglio al 5 settembre), con performance d'avanguardia e musica elettronica in un teatro di pietra, un festival che porta contaminazioni musicali, show multimediali e ricerche della scena creativa internazionale nelle cave dismesse della Val D'Ossola. Mentre in Val D’Aosta (dal 10 luglio all'8 agosto) con Insoliti si va a teatro con gli scarponi e va in scena la prima edizione di una rassegna che porta spettacoli dedicati alla montagna in luoghi insoliti, dalle vette delle Alpi valdostane, agli spazi legati al patrimonio architettonico del passato, ai parchi naturali e i siti di architettura industriale.

Loading...

Classica

Sul Lago di Como c’è il festival internazionale Musica sull’Acqua dal 4 al 18 luglio, in luoghi suggestivi come Colico, Gravedona, Morbegno, Bellano, Varenna. Dall’8 luglio al 24 agosto torna in Trentino nel Primiero Mezzano Romantica 2021 con la collaudata formula abbinata teatro e musica. In Puglia a Lecce dal 18 al 24 luglio sarà la volta di ClassicheFORME Festival Internazionale di Musica da Camera, e Locus Festival, un caposaldo dell'estate musicale che anche quest'anno avrà il suo cuore a Locorotondo.

Da non perdere per gli amanti del genere Urbino Musica Antica 2021 dal 25 al 31 luglio 2021 mentre fino al 29 luglio torna la stagione sinfonica nei bellissimi Giardini La Mortella di Ischia. I concerti del Festival delle Orchestra Giovanili, immersi nel suggestivo scenario del Teatro Greco, affiancheranno gli appuntamenti da camera degli Incontri Musicali, in corso di svolgimento nei week end nella Recital Hall.

Dal 1 luglio al 28 agosto a Enrico Caruso, Igor Stravinsky, Astor Piazzolla, oltre a Dante Alighieri e alla memoria di Wagner, nume tutelare, è dedicato il Festival di Ravello, imperdibile appuntamento nella straordinaria cornice di Villa Rufolo. E’ dallo stretto rapporto tra musica e paesaggio, che Ravello diventa città della musica antonomasia, luogo unico dove si incontrano i maggiori esponenti della musica di tutto il mondo.

Fuori dall’Italia ma appuntamento imperdibile per gli amanti del genere Il Festival di Salisburgo per l’edizione 2021, prevista dal 17 luglio al 31 agosto, ha in serbo un programma che prevede 168 esibizioni, ospitate in 17 sedi diverse. Tra essi ci saranno 31 opere, 44 spettacoli teatrali e 93 concerti.

Foto di: Fabrizio Giammarco per «Paesaggi Sonori»

Contemporanea

A Milano Vapore d'Estate è il titolo della rassegna che animerà alla Fabbrica Del Vapore (fino al 30 settembre) serate all’insegna della musica classica contemporanea, teatro e serate swing. Dal 10 al 17 luglio in Piemonte c’è Collisioni, da tempo una delle manifestazioni estive più importanti in Italia, che ogni anno si tiene nella splendida cornice di Barolo, piccola città delle Langhe. Musica, letteratura e cultura anche stavolta saranno le assolute protagoniste. Due presenze clou Patty Smith e Paolo Conte (il 10 e il 17 luglio).

Pone al centro la sostenibilità ambientale Siren Festival 2021 la tre giorni di musica, cinema e sostenibilità che dal 19 al 21 agosto sarà ospitata in Abruzzo a Vasto: tra mare, e le 50 più belle spiagge d’Europa, storia e tradizione. In Friulo ContaminazioniDigitali (Aquileia, Turriaco, Venzone dal 30 giugno all’11 luglio), è un festival multimediale che propone spettacoli, installazioni, proiezioni e workshop che fanno interagire teatro, performance, danza, video, musica, danza, realtà aumentata.

In Sicilia con Ypsigrock all 24esima in versione “Tiny but Needed” si apre i lungo week end musicale in scena dal 5 all'8 agosto a Castelbuono, nella sua cornice naturale nel cuore del Parco delle Madonie.

Jazz

È nata Jazz Takes The Green, la rete dei festival jazz ecosostenibili, prima esperienza italiana di aggregazione di eventi culturali che hanno a cuore la causa Green. Costituita da 17 festival distribuiti geograficamente tra 11 regioni, da Nord a Sud, che si sono dati l'obbiettivo di favorire la riconversione dei festival jazz da eventi ad alto impatto ambientale a eventi Green, grazie all'adozione dei Criteri Ambientali Minimi (CAM) elaborati nell'ambito del Progetto GreenFEST – Green Festivals and Events through Sustainable Tenders, ed elencati in una apposita Check List. A condividere con il pubblico le buone pratiche ci saranno Ambria Jazz Festival, Bergamo Jazz e Associazione 4.33 (Lombardia), Sile Jazz (Veneto), Parma Jazz Frontiere (Emilia-Romagna), Gezmataz (Liguria), Fano Jazz By The Sea e Risorgimarche (Marche), Empoli Jazz Festival (Toscana), Gezziamoci (Basilicata), Locus Festival e Think Positive (Puglia), Peperoncino Jazz Festival (Calabria), Festivalle dei Templi e Battiati Jazz Festival (Sicilia), Musica sulle Bocche.

Santarcangelo Festival

Tra questi c’è anche Time In Jazz che non è solo uno degli appuntamenti più attesi dell’estate musicale in Sardegna (fondato e diretto da Paolo Fresu a Berchidda) è una manifestazione che si snoda in una quindicina di località del nord dell’isola (Arzachena, Bortigiadas, Buddusò, Bulzi, Ittiri, Loiri Porto San Paolo, Luogosanto, Mores, Olbia, Oschiri, Porto Rotondo, San Teodoro, Telti e Tempio Pausania) facendo tappa con i suoi concerti del mattino e del pomeriggio in spazi e scenari sempre differenti, tra chiesette di campagna, scorci di mare, piazze, boschi, siti archeologici. Il Festival apre alle contaminazioni con la musica sarda, alla cultura (Time to read) e all’educazione musicale dei bambini e degli adolescenti con il progetto Time to Children (campus ed educazione non solo musicale). Appuntamento immancabile del festival la traversata marittima in musica a bordo della nave della Corsica Ferries–Sardinia Ferries in viaggio da Livorno a Golfo Aranci.

Sopra l’Eremo di Santa Caterina

Dal 9 al 18 luglio, torna Umbria Jazz: la più storica delle manifestazioni dedicate al genere. Quest’anno i concerti si svolgeranno nell'arena Santa Giuliana, la cui capienza è stata ricalcolata per garantire la fruizione di tutti i concerti in sicurezza. Il richiamo dei suoni del jazz porta anche a Vicenza per un’edizione straordinaria di Vicenza Jazz al suo 25°compleanno. Per la prima volta il festival si terrà in estate, dall'1 al 10 luglio, in luoghi quasi sempre all'aperto e per la maggior parte inediti nella geografia della manifestazione: da Parco Querini al Giardino di Santa Corona, dall'Hangar del Parco della Pace al Giardino del Teatro Olimpico. Altre scenografie per i live saranno il Tempio di San Lorenzo, Palazzo Chiericati, la Basilica Palladiana, Palazzo Leoni Montanari e l'eterno Teatro Olimpico (e in caso di maltempo il Teatro Comunale). Parte il 29 luglio e durerà fino al 19 novembre il Ravenna Jazz, festival che giunge alla quarantottesima edizione: una longevità che lo pone sul podio dei festival jazz italiani dalla più lunga storia. L'insolita formula con serate non consecutive è frutto dei tempi complicati per lo spettacolo dal vivo. Numerose sono le ‘ambientazioni' dei concerti: la Rocca Brancaleone e il Parco del Museo Classis Ravenna ospiteranno le produzioni estive mentre in autunno piccoli club e teatri accoglieranno le proposte di “Ravenna 48° Jazz Club”, focalizzate sull'attualità jazzistica. Torna anche la produzione corale-orchestrale “Pazzi di Jazz” Young Project (con i baby musicisti delle scuole ravennati in compagnia tra gli altri di Enrico Rava e Mauro Ottolini)
Da non perdere in Calabria a Roccella il Festival Internazionale del Jazz “Rumori Mediterranei” la cui 41° edizione dovrebbe svolgersi a partire dal 25 agosto. In Sicilia dal tramonto all’alba, tra ulivi e mandorli secolari, FestiValle, il festival internazionale di musica e arti digitali dal 5 all’8 agosto farà risuonare le sue note jazz nel magico scenario della Valle dei Templi, il parco archeologico e paesaggistico più esteso del mondo - circa 1300 ettari - nella lista Unesco dei Patrimoni Culturali dell’Umanità. I concerti si svolgeranno ai piedi del Tempio di Giunone, sulla spiaggia di San Leone e nel giardino della Kolymbethra, bene curato dal Fai.

Miniere di Rio

Cinema

Dal 26 giugno al 3 luglio torna 19esima edizione del concorso cinematografico internazionale IschiaFilmFestival ospitato come sempre nel Castello Aragonese: ogni sera doppia proiezione introdotta dai protagonisti della settima arte. Tra gli ospiti attesi Oliver Stone che riceverà il premio alla carriera.
Villa Erba, Villa Sucota, Villa del Grumello e Villa Olmo sono i luoghi di Lake Como Film Festival una grande rassegna cinematografica open air che regala 20 serate di cinema d'autore alla scoperta di luoghi e culture nel mondo dal 1° luglio al 2 agosto 2021. Al via dall'11 luglio 2021 la tredicesima edizione di Ortigia Film Festival, il festival internazionale di cinema della città di Siracusa In concorso come sempre Lungometraggi Opere prime e seconde italiane. Da non perdere il Cervino CineMountain – dal 31 luglio al 7 agosto con il quale tornano gli Oscar del Cinema di Montagna con il festival più alto d'Europa che porta ai piedi del Cervino le migliori opere internazionali che raccontano le vette del mondo, i popoli, le culture, le grandi imprese alpinistiche e i temi d'attualità. In programma le grandi serate con ospiti internazionali, oltre 30 ore di proiezioni con 26 anteprime tra italiane e mondiali e le matinée letterarie. E se Venezia sarà da riscoprire e farà da scenario straordinario alla 78° edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica dall'1 all'11 settembre 2021, dal 15 al 18 settembre in mezzo ai profumi e ai tramonti eoliani si terrà il SalinaDocFest, il Festival internazionale del documentario narrativo fondato e diretto da Giovanna Taviani, con il Premio Ravesi “Dal testo allo schermo”

Cultura

Per chi ama i panorami suggestivi e le spiagge lunari dell’Elba non c’è miglior occasione di fare tappa sull’isola il 20 e il 21 luglio per un’ immersione tra libri e natura e riscoprire la cultura del territorio in occasione del festival dedicato all'editoria indipendente. La fatica, nella sua accezione perduta quanto positiva, sarà la parola chiave della settima edizione di Elba Book: lo scopo è partire dalla bellezza di un territorio per arrivare alla consapevolezza di cosa l'ha reso tale, nel modo in cui si passa da uno scorcio mozzafiato alla profondità di un cala marina raggiunta a piedi. Sempre ai libri è dedicato il Salento Book Festival (fino alla fine di agosto) con 50 autori che faranno tappa nei borghi dell'entroterra e della costa, dall'Adriatico allo Ionio, tra antichi palazzi e gioielli del barocco, su scenari di pregio paesaggistico e storico.
Dal 21 agosto al 12 settembre 2021, l'acqua è protagonista di un festival diffuso nell'ambito delle attività pianificate da Salsomaggiore e Tabiano Terme per Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21 @cquechepassione è un festival diffuso in grado di insinuarsi in ogni angolo dell'immaginario e in qualsiasi spazio, permeando con la propria ricchezza di spunti luoghi “contaminati” semanticamente dall'elemento che celebra.

Reinhold Messner, Simone Moro, Giovanni Grasso, Mia Canestrini, Matteo Garbelotto, Mara Nemela, Paolo Grigolli. Sono questi alcuni dei protagonisti di “Canazei Campo Base” che, dal 22 luglio al 2 settembre, fa di Canazei, e dell'intera Val di Fassa, un laboratorio di idee e visioni per il futuro della montagna. Arte, letteratura, musica, cinema, teatro, filosofia, scienza, diritto e economia e, sport saranno i protagonisti degli oltre 65 incontri (oltre 150 ospiti italiani e internazionali) e 9 mostre nell’edizione 2021 della Milanesiana che, fino al 9 agosto diventata itinerante, tocca 25 città, tra Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana e Marche. Diventa un palcoscenico di incontri di alto livello anche Zelbio, un suggestivo paese di 200 abitanti a 800 metri di altezza tra i monti e i boschi che guardano il lago di Como con il suo Zelbiocult dal 10 luglio al 24 agosto. Il festivalfilosofia (17,18,19 settembre) cambia per tre giorni il volto delle città di Modena, Carpi e Sassuolo allestendo spazi aperti, comuni e diffusi di formazione e di conversazione. Cinquanta lezioni magistrali di protagonisti della scena culturale italiana e internazionale che per discutere di filosofia e temi del presente. A Cosenza hanno scelto “Al di là dell'amore” come fil rouge per il bellissimo Festival dedicato al fumetto (30 giugno/17 luglio) che, giunto alla XIV edizione, indaga nel rapporto fra musica e fumetto, illustrazione, arte disegnata al Castello Svevo e tra le vie e le piazze della città. Navigare nell’incertezza è titolo del CICAP Fest, il Festival della scienza e della curiosità, che riporterà a Padova, dal 3 al 5 settembre, grandi nomi della scienza, della divulgazione e della cultura. Dal 9 al 12 settembre Camogli ospita l’ottava edizione del Festival della Comunicazione con oltre 100 grandi personalità del panorama culturale italiano. Quest’anno, tra spettacoli, performance teatrali e talk, si da grande spazio anche alla musica, a partire dalla consegna del Premio comunicazione a Vinicio Capossela. A Mantova, appuntamento imperdibile per i 25 anni del Festivaletteratura dall’8 al 12 settembre per un’edizione ricca di appuntamenti, con incontri, reading, percorsi, laboratori, un vivace palinsesto radio e progetti digitali.

Teatro e danza

Se a Milano i Bagni Misteriosi si trasformano nell'arena estiva del Teatro Franco Parenti che affianca agli spettacoli in sala appuntamenti all'aperto fino a settembre, a Torino La Reggia di Venaria torna ad aprire le sue porte e i suoi bellissimi giardini in occasione di Metamorfosi, rassegna estiva che dal 2 luglio al 3 agosto animerà con 39 spettacoli serali la Cascina Medici, il Giardino delle Rose, il teatro di performance di danza che dialogano con il paesaggio, e i Resti del Tempio di Diana, protagonisti degli appuntamenti ispirati alle Metamorfosi di Ovidio. Torna anche il teatro con la quarantanovesima edizione della Biennale di Venezia. La kermesse, in programma da 2 all'11 luglio 2021 prevede un fitto calendario di spettacoli con grandi protagonisti della scena teatrale contemporanea, come Krzysztof Warlikowski, leone d'oro alla carriera, o il regista teatrale tedesco Thomas Ostermeier. Spazio anche ai giovani con il progetto Biennale College Teatro.

La musica, il balletto, il teatro ritornano a fiorire al Nervi Music Ballet Festival 2021, in scena nella spettacolare cornice dei Parchi di Nervi da martedì 29 giugno a lunedì 2 agosto 2021. Il Nervi Music Ballet Festival è dedicato alla memoria di Carla Fracci, che al Festival Internazionale del Balletto di Nervi debuttò nel 1957.

Futuro Fantastico (II movimento). Festival mutaforme di meduse, cyborg e specie compagne (8-18 luglio 2021), è l’ ultimo atto di Santarcangelo Festival 2050, cinquantenario della più longeva manifestazione italiana dedicata alle arti della scena contemporanea che si tiene nel borgo di Santarcangelo in Romagna. Innovativo, unico e sperimentale ma sopratutto imperdibile.

Imperdibile anche a Spoleto il Festival dei due mondi, festival delle arti performative più antico d’Italia trasforma ancora una volta la città in palcoscenico: 60 spettacoli, tutti in prima italiana, con più di 500 artisti da 13 paesi in 15 sedi sono i numeri di una proposta interdisciplinare che dal 25 giugno all'11 luglio mette in relazione Musica, Opera, Danza, Teatro, Arte attraverso la creatività dei migliori artisti e delle migliori compagnie internazionali. Sullo sfondo, gli approfondimenti culturali di Fondazione Carla Fendi, i concerti da Casa Menotti e i numerosi appuntamenti collaterali sono finestre sul nostro tempo e sui meravigliosi luoghi della città. Magia, acrobazie, divertimento per grandi e piccoli: sono gli ingredienti de Lonato in FESTIVAL, giunto alla nona edizione, che propone dal 16 luglio al 7 agosto un programma di spettacoli di Circo contemporaneo di qualità.

CinemaèDanza - dal 3 luglio al 15 settembre: (la rassegna di film che incontrano le espressioni del corpo) tocca cinque location storiche tra Umbria e Toscana in una rassegna unica dedicata al meglio della cinematografia e dei documentari che raccontano le suggestioni del corpo umano in movimento. In programma proiezioni, street performance e appuntamenti con ospiti, un'occasione per incontrare la danza in ogni sua forma, libera da pregiudizi, e per scoprire alcuni dei più suggestivi luoghi del territorio.

Fotografia

Dal 24 al 27 giugno in Molise, fra Campobasso, Montagano e Pietrabbondante, debutta Molichrom, primo festival della fotografia nomade, con le mostre in esclusiva di Joel Lawrence e Giuseppe Nucci e molto altro. Bruce Gilden, Maurizio Galimberti, Francesco Jodice, il collettivo Riverboom sono invece tra i protagonisti della terza edizione di Images Gibellina, il primo festival di fotografia e arti visive open air e site-specific in Italia e uno dei pochi al mondo, che si svolgerà dal 30 luglio al 29 agosto nella cittadina siciliana di Gibellina (Trapani). Un festival che non è soltanto una rassegna di immagini, ma un laboratorio urbano che coinvolge gli artisti e il territorio per dare vita a una città-museo temporaneo, accessibile a tutti e gratuito.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti