LA SCHEDA

L’evoluzione della criminalità finanziaria in sei casi

Le principali operazioni della Guardia di Finanza nel 2019

default onloading pic
(Adobe Stock)

Le principali operazioni della Guardia di Finanza nel 2019


2' di lettura

1
TORINO
Il promotore finanziario

Sottratti 8 milioni di euro

Nell’operazione «Leonardo» il nucleo di polizia economico-finanziaria di Torino ha scoperto la sottrazione di circa 8 milioni di euro a 16 correntisti da parte di un promotore finanziario, attraverso l’utilizzo di moduli firmati in bianco o con firme falsificate, o facendo credere di investire in strumenti finanziari nazionali o esteri. Le somme sottratte sono state utilizzate in parte per l’acquisto, la vendita e la permuta di orologi di beni di lusso e in parte trasferiti a società.

2
FIRENZE
Il traffico internazionale

Sequestrati 550mila euro in contanti

Nell’operazione «Collecteurs 13» il nucleo di polizia economico-finanziaria di Firenze insieme alla gendarmeria francese ha arrestato 19 persone, ritenute responsabili di riciclaggio internazionale di denaro e di valori di provenienza illecita. Sono stati sottoposti a sequestro 550mila euro in denaro contante, un quantitativo di oro pari a oltre un milione di euro, numerosi orologi di lusso e dieci autovetture.

3
BOLOGNA
Lo schermo societario

Sequestro preventivo per 43,8 milioni

Nell’operzione «Disclosure» il nucleo di polizia economico-finanziaria di Bologna ha eseguito un provvedimento di sequestro preventivo di denaro, beni mobili e immobili di circa 43,8 milioni di euro, nei confronti di una società bolognese, del relativo rappresentante legale e di suo padre. L’indagine ha fatto emergere un autoriciclaggio attraverso quattro fiduciarie. Il denaro oggetto di sequestro è stato utilizzato anche per l’aumento di capitale di una Spa.

4
COMO
Conti esteri o cassette

Fondi trasferiti oltreconfine

Nell’operazione «Panni sporchi» il nucleo di polizia economico-finanziaria di Como, coordinato dalla Procura locale, ha denunciato a piede libero 19 persone e sequestrato 36 Kg di oro, 660mila euro in contante e 5 autovetture. I vertici dell’organizzazione gestivano oltreconfine intermediari finanziari, curando il trasferimento dei fondi versati in conti correnti presso banche elvetiche o il deposito in cassette di sicurezza.

5
LIVORNO
Vendite simulate

Immobili per 150 milioni

Il nucleo di polizia economico-finanziaria di Livorno ha accertato 28 episodi di truffa in simulate vendite di case, alberghi e terreni del valore complessivo di 150 milioni di euro, per i quali gli indagati avevano riscosso anticipi di spesa senza poi effettuare le trattative con soggetti economici stranieri, di cui millantavano l’interesse all’acquisto, procurando danni a 53 vittime e acquisendo un guadagno illecito di un milione di euro.

6
BARI
Usura ed estorsione

Tassi di interesse mai sotto il 50%

Il nucleo di polizia economico-finanziaria di Bari ha deferito all’autorità giudiziaria oltre 100 soggetti ritenuti responsabili di reati di usura ed estorsione a danno di piccoli imprenditori e famiglie in stato di bisogno: un fenomeno con pericolosità sociale acuita dalle conseguenze del lockdown. Il volume di affari stimato è di circa un milione di euro, con l’applicazione di tassi di interesse mai inferiori al 50% e con punte di oltre il 4.000% annuo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti