industry

L’ex Coni Servizi (ora Sport e Salute) approva il bilancio 2018 con un utile di oltre 4 milioni

di Redazione Sport24


default onloading pic

2' di lettura

Approvato il bilancio di Sport e Salute per il 2018. Ad annunciarlo è stato
l’amministratore delegato uscente dell’ex Coni Servizi, Alberto Miglietta. «Da quando ci siamo insediati nella nuova forma gestionale nel 2013, questo è il sesto anno record: il valore totale della produzione nell’ultimo bilancio sfiora i 150 milioni di euro con un utile d’esercizio di 4 milioni e 147 mila euro», ha spiegato Miglietta.

La nuova parentesi per Sport e Salute

Con l’approvazione del bilancio si apre adesso la nuova parentesi con Rocco Sabelli a capo della neonata Sport e Salute. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ricordando che con la legge «si doveva e si poteva fare di meglio, come mantenere un nome diverso», ha anche rilevato che «non ci è mai stato mezzo rilievo da parte delle autorità vigilanti, nessuno ci ha mai risparmiato nulla, dalla Corte dei Conti, il Governo e il Mef. Nessuno ha mai potuto eccepire nulla nella nostra gestione. Nel dubbio non ho mai usato la carta di credito del Coni, ho sempre usato la mia macchina per muovermi. E così ho intimato a tutti di fare. Il Coni rimane, io vi invito a comportarvi sempre con lo stesso stile che vi ha contraddistinto finora».

Il presidente uscente di Sport e Salute, Roberto Fabbricini, ha tenuto invece a sottolineare che «quella di Sport e Salute è una giacca che non ci siamo mai sentiti addosso veramente». Coni Servizi è «sempre stata silenziosa e corretta nella sua missione di rendere pratica la politica del Coni - ha concluso Miglietta -. Dal 2013 il contratto di sevizio ha avuto una riduzione del 10%, e stiamo parlando di parecchie decine di milioni di euro risparmiate. L'onestà e la correttezza deve pagare, in questi anni noi abbiamo fatto questo. Non c'è un numero di cui dobbiamo vergognarci, non c'è una cosa che non rifarei. Finisce un periodo difficile anche personalmente: anche se non sarò più il vostro amministratore delegato, lo scudetto non me lo toglie nessuno».

Il nuovo consiglio di amministrazione

L'assemblea della società Sport e Salute Spa ha così proceduto alla nomina del nuovo consiglio di amministrazione, a seguito della scadenza del consiglio in carica. I nuovi amministratori, che resteranno in carica per il triennio 2019-2021, sono appunto Rocco Sabelli, designato presidente con funzioni di amministratore delegato, Simona Cassarà e Francesco Landi. I componenti sono stati designati ai sensi della legge 30 dicembre 2018, n. 145 previo parere positivo delle commissioni parlamentari competenti. Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport, Giancarlo Giorgetti, ha formulato al nuovo board i migliori auguri di buon lavoro e ha colto l’occasione per ringraziare del lavoro svolto gli amministratori uscenti.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...