ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRISTRUTTURAZIONI

L’ex sede di Bnl diventa un albergo super lusso a Roma

Antirion Sgr acquista lo stabile per circa 190 milioni. Andrà ad affiancare il Tanka Village in Sardegna e il Planibel a La Thuile

di Paola Dezza


Il mattone italiano piace ancora agli stranieri

2' di lettura

Una volta ristrutturato e completato andrà ad affiancare alberghi come il Tanka Village in Sardegna e il Planibel a La Thuile, parte del portafoglio di un fondo di Antirion. L’ex sede di Bnl a Roma finirà, infatti, a breve nel portafoglio di Antirion Sgr, dalla quale è stato acquistato per una cifra che si vocifera si aggiri intorno ai 190 milioni di euro.

L’edificio, situato nella zona di via Veneto a Roma fino a poco tempo fa ha ospitato la sede di Bnl - assistita nel processo di vendita da Bnp Paribas Real Estate Advisory, Cbre ed EY -, prima che gli uffici della banca venissero trasferiti nel nuovo headquarter di Tiburtina. Oggi la struttura si appresta dunque a diventare un hotel e a fare parte del comparto dedicato all’ospitalità del fondo Antirion Global. Antirion avrebbe battuto così la concorrenza di Orion che era in gara per l’asset.

Il fondo Antirion Global ha come unico sottoscrittore Enpam, la cassa previdenziale di medici e odontoiatri. Inaugurato nel dicembre 2012, il fondo ha attualmente due comparti attivi: core e hotel. Nel comparto alberghiero ci sono altri nove alberghi. Fra questi a Roma un’altra conversione (questa volta nella ex sede di Forza Italia in via dell’Umiltà) e in Sardegna il Tanka village.

Il palazzo, in tutto oltre 27mila mq realizzati negli anni Trenta dall’architetto Marcello Piacentini, verrà convertito in cinque stelle lusso, probabilmente quello che si candiderà a diventare il più importante della Capitale sia per dimensione (oltre 150 camere) sia perché di nuova realizzazione e concept. In una zona in fermento. Non solo. È l’intero comparto hotel che nella capitale e in tutta Italia sta vivendo una fase di rinnovato interesse da parte dei grandi investitori. L’anno si avvia verso una chiusura record, con volumi di circa tre miliardi di euro. In particolare Roma, dopo le previste aperture di Bulgari, Six Senses e W, torna ai massimi livelli dell’hotellerie internazionale. Bnl a suo tempo aveva selezionato Raffles (Accor) come catena alberghiera per gestire il palazzo - brand già presente in Europa a Parigi, Varsavia e Istanbul -, ma è probabile che Antirion sceglierà in proprio a chi affidare ristrutturazione e futura gestione.

PER APPROFONDIRE:
Swiss Life compra da Bnl i futuri uffici di WeWork
Antirion Sgr in Germania con la Fondazione Enpam

Riproduzione riservata ©
  • Paola Dezzavice caposervizio

    Lingue parlate: inglese, francese

    Argomenti: mercato immobiliare, architettura, finanza immobiliare, lifestyle, turismo, hotel e ospitalità

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...